Casa in stile minimal zen: tutti i passaggi per arredarla con cura

In questo articolo tante idee per arredare una casa in stile minimal zen, per un ambiente calmo e rilassante.

Non è un caso che sempre più persone, una volta entrate in contatto con la filosofia minimalista, abbiano deciso di trasportarla anche nel design della propria casa. L’idea è proprio quella di creare un ambiente zen, con quel poco che lo stile minimal concede.

Ecco quindi qualche info su questo stile, e tutte le dritte da seguire per arredare una casa in stile minimal zen.

Stile minimal zen: di cosa si tratta

In molti sono ormai familiari con il concetto di arredamento in stile minimal: un modo di rendere la casa confortevole con pochi e semplici elementi. A questo, si aggiunge un tocco zen. Se in Giappone lo zen fa riferimento alla meditazione, nel design per interni non può che rispecchiarsi nell’armonia e nella ricerca di relax ed equilibrio.

In questo modo, zen e minimalismo riescono a fondersi creando la casa ideale per ridurre lo stress.

Casa minimal zen3

Casa in stile minimal zen: come arredarla

Non esistono regole ferree per creare questo stile. Basterà seguire alcune semplici dritte e poi personalizzarlo secondo il proprio gusto.

I colori giusti

Il primo passo è quello di creare il giusto ambiente affidandosi a colori naturali, vicini alla terra. Sì alle palette di grigio e beige, a cui abbinare qualche tocco di rosa o di verde. L’importante è che il complesso sia armonioso.

Morbidezza e comfort

Un ambiente minimal non prevede l’uso eccessivo di accessori, ma in uno zen non possonno mancare morbidi tappeti ed eventuali cuscini e coperte. In questo modo, le zone relax faranno pienamente il loro dovere.

Casa minimal zen

Materiali naturali

Un altro importante elemento da considerare sono i materiali utilizzati per il mobilio, o per il pavimento. Come per i colori, l’obiettivo è quello di creare un contatto con la natura, scegliendo quindi lana, lino, legno e altri materiali di questo tipo. Per il pavimento, il parquet è la scelta migliore.

Luce naturale

Niente maestosi candelabri in una casa minimal zen: principalmente si punterà allo sfruttamento della luce naturale. Bisognerà valorizzare quindi le finestre in ogni stanza, evitando tende pesanti e cupe.

Casa minimal zen1

Candele e profumi

Anche se una casa minimal fa a meno di ornamenti esagerati, un ambiente zen rimane caratterizzato dalla presenza di candele ed essenze profumate.

Piante

Un tocco di verde non guasta mai: ecco perchè anche una casa minimal potrà concedersi delle piante come complementi d’arredo.

Casa minimal zen2

Ridurre gli apparecchi elettronici

Per quanto possano essere utili e immancabili in epoca moderna, gli apparecchi elettronici non fanno parte dell’arredo di una casa minimal zen. Sarebbe meglio infatti ridurli, per evitare di rovinare la calma e la tranquillità di cui si è alla ricerca.

L’angolo zen

Infine, per chi pratica yoga o meditazione, è fondamentale dedicare uno spazio del soggiorno o della camera da letto ad un angolo zen. Con un semplice tappeto su cui potersi sedere e le essenze giuste, che stimolino la giusta atmosfera.

Casa minimal zen4

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Luca Vezil, la casa dell’influencer: arredamento e stile

Cancelli moderni per l’esterno della casa: quale scegliere?

Leggi anche
Contents.media