Scaffali porta pellet per la casa: le idee migliori in commercio

Cerchi una soluzione per conservare con cura i tuoi pellet per il camino o per la stufa? Sei nel posto giusto, oggi vediamo gli scaffali porta pellet!

Il pellet è un combustibile ricavato dagli scarti di lavorazione del legno. Ogni lavorazione che comporti taglio, piallatara, segatura e molto altro, produce sempre degli scarti che in genere andavano persi o utilizzati per poco altro di utile.

Questo combustibile di recupero si presenta tipicamente in piccoli cilindri di lunghezza variabile: da alcuni millimetri, fino ad un massimo di tre centimetri.

Questi vengono utilizzati in molti ambiti, sino a quello domestico dove si sono diffuse sempre più delle stufe ad alto rendimento che utilizzano questi caratteristici cilindretti per funzionare e scaldare gli ambienti domestici.

Il pellet viene tipicamente venduto in sacchi, che vanno correttamente conservati per preservarne qualità e proprietà nel tempo. Per farlo correttamente è importante dotarsi di strutture apposite quali possono essere gli scaffali porta pellet, strutture molto semplici, ma indispensabili per mantenere in ordine il nostro combustibile.

In questo articolo vedremo alcuni scaffali molto utili per compiere questo lavoro

Scaffali porta pellet: in acciaio

Dato il peso dei singoli sacchi, in questo ambito la soluzione migliore è sempre quella di optare per scaffali porta pellet in acciaio.

Scaffale in acciaio

Questo materiale, più di ogni altro, è in grado di garantire grande stabilità nel tempo, senza alcun problema di umidità o temperature.

Scaffali porta pellet: in legno

Sebbene l’acciaio resti il materiale ideale per questa tipologia di scaffali, anche il legno, se ben trattato e assemblato può fornirci ottime prestazioni.

Scaffale in legno

Il legno è in particolare molto adatto in situazioni in cui il punto di conservazione del pellet sia in vista in casa, dunque c’è la necessità di avere un mobile più elegante e esteticamente piacevole.

Scaffali porta pellet fai da te

Sebbene affidarsi a prodotti fatti da aziende professionali sia sempre la scelta migliore, il fai da te non è sempre da scartare. In questo caso l’idea migliore è quella di recuperare vecchi pallet che hanno ancora un legno solido e riassemblarlo nella forma di uno scaffale.

Scritto da Mauro Armadi
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Casa di Alena Seredova: quando l’eleganza incontra la natura

Cameretta bambini idee: come ottimizzare gli spazi

Leggi anche
Contents.media