Specchi: come sceglierli per illuminare e arredare la casa

Gli specchi possiedono un fascino senza tempo, un fascino che ha saputo stregare intere generazioni anche attraverso le fiabe.

Gli specchi possiedono un fascino senza tempo, un fascino che ha saputo stregare intere generazioni anche attraverso le fiabe. Magici, misteriosi ma anche simbolo di vanità, gli specchi sono un complemento d’arredo capace di regalare all’ambiente domestico profondità e luminosità. Posizionare correttamente uno specchio può infondere luce a un ingresso poco illuminato e profondità a una stanza troppo piccola. Antichi, moderni, dalle linee geometriche o allungate gli specchi sono alleati preziosi quando si parla di interior design. Scopriamo allora come sceglierli e dove sistemarli.

Illuminare un ingresso con poca luce

L’ingresso è il primo ambiente con cui si entra in contatto entrando in una casa. Una sorta di preludio al resto dell’ambiente domestico. Valorizzarlo significa, quindi, creare un primo impatto positivo e accogliente. Un ingresso buio necessita di luce e uno specchio, se ben posizionato, può aiutare a illuminarlo. Lo specchio andrebbe quindi sistemato sopra una consolle, se presente, oppure direttamente a parete. L’importante è illuminare correttamente la superficie riflettente valorizzandola con una lampada o in caso di arredi più moderni con un faretto. Un’idea sfiziosa e di grande effetto potrebbe essere quella di dotare lo specchio di una cornice retro-illuminata.

Salotto: dove posizionare gli specchi

Cuore pulsante della casa è la zona soggiorno, dove uno specchio ben posizionato può regalare luce e un tocco glamour all’ambiente. Il divano è sicuramente uno degli elementi più importanti e utilizzati del living. Valorizziamolo dunque con uno specchio dalle dimensioni generose e rettangolare da posizionare sopra il complemento d’arredo. L’importante è evitare che lo schermo della televisione si rifletta nello specchio. La luce calda e avvolgente di un caminetto può essere amplificata con uno specchio sistemato in maniera speculare. Banditi gli specchi, invece, nei pressi del tavolo da pranzo, qui a regnare dovrebbe essere solo la convivialità e la conversazione.

Come dare profondità a una stanza con gli specchi

Una stanza di piccole dimensioni può acquisire una profondità “virtuale” grazie a uno specchio utilizzato in maniera strategica. La regola d’oro da seguire per regalare profondità ad un ambiente piccolo è quella di non sistemare mai uno specchio troppo in basso, a meno che non abbia dimensioni tali da sfiorare il soffitto. Per dare quindi un senso di continuità alla stanza lo specchio andrebbe sempre collocato ad un’altezza adeguata, quasi a superare quella a “uomo”.

Restyling per specchi vecchi fai da te

Può capitare di voler rivoluzionare l’arredamento di una casa e di conseguenza di voler sostituire anche gli specchi. Con un restyling ben pensato, invece, anche un vecchio specchio può tornare a splendere. Vediamo l’occorrente:

  • Specchio
  • Colla
  • Legnetti
  • Corda
  • Carta vetrata a grana leggera

Una bella passeggiata in un bosco, o in riva al mare, è l’occasione perfetta per raccogliere dei legnetti. Una volta a casa i legnetti andranno puliti da eventuali impurità. Il passo successivo è quello di rimuovere la corteccia e successivamente levigare la superficie dei legnetti. Tagliamo la corda a misura dello specchio. Sistemiamo la corda intorno alla cornice dello specchio e fermiamola aiutandoci con qualche punto di colla. Sempre con la colla, sistemiamo i legnetti dal lato della base dello specchio.

Eleganti, moderni, stravaganti o classici gli specchi riflettono la casa che abitiamo. Un elemento di arredo sempre in voga e in grado di esaltare l’ambiente domestico donando luce e profondità.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Riciclaggio dei mobili: consigli indispensabili per la casa

La casa di Alessandra Amoroso a Roma: gli interni e lo stile

Leggi anche
Contents.media