Riciclaggio dei mobili: consigli indispensabili per la casa

Acquistate tesori di seconda mano a una frazione del loro costo originale.

C’è qualcosa di emozionante nel riciclaggio dei mobili e imbattersi in un tesoro unico. È un modo semplice per incorporare pezzi unici nella vostra casa e creare un look raccolto e vissuto. Inoltre, è un buon modo per fare acquisti sostenibili e riutilizzare gli oggetti per dar loro nuova vita.

E poi c’è il vantaggio di avere mobili di seconda mano già assemblati.

Con l’aumento della popolarità dell’arredamento vintage e di seconda mano, è cresciuto anche lo shopping all’usato. I mercati delle pulci, i negozi dell’usato e i siti di rivendita come Facebook Marketplace sono pieni di gemme nascoste. Tuttavia, ci vuole un po’ di pazienza per setacciare gli oggetti e scovare incredibili scoperte. Se state cercando di arredare la vostra casa con un budget limitato o se volete trovare mobili dal design unico da incorporare nel vostro spazio, ecco i nostri consigli su cosa cercare (e cosa evitare) quando acquistate mobili all’usato.

Riciclaggio dei mobili: consigli indispensabili per la casa

Fate un piano e rimanete concentrati

Prima di andare a caccia di mobili, fate sempre un piano di base. Decidete cosa state cercando e quanto volete spendere. Questo vi aiuterà a rimanere concentrati, perché è facile essere sopraffatti quando si entra in un negozio dell’usato e si vedono tonnellate di mobili, pile di libri e opere d’arte accatastate contro le pareti. Con così tante opzioni, si può dimenticare rapidamente l’obiettivo iniziale.

Riciclaggio dei mobili cosa sapere

Sapere quando rifiutare

Cercate mobili che abbiano una buona ossatura. È probabile che la maggior parte degli oggetti che trovate non siano in condizioni immacolate, ed è allora che dovete valutare se il pezzo vale l’acquisto. Considerate se potete ripararlo da soli in modo semplice ed economico o se dovete rivolgervi a un professionista. Alcuni piccoli difetti possono essere facilmente riparati: la superficie del legno graffiata può essere levigata e colorata, ad esempio. Tuttavia, se notate problemi più gravi, come crepe grandi e irreparabili, superfici deformate o un odore eccessivo, è molto probabile che sia una buona idea lasciar perdere l’oggetto.

Ottenere l’offerta migliore

Non tutti i negozi dell’usato hanno prezzi negoziabili, ma chiedere non fa male. Uno dei modi migliori per capire se si sta facendo un buon affare è guardare online. Se il mobile che state considerando ha un’etichetta, cercate il nome del produttore per vedere qual è il prezzo di vendita di pezzi simili. Se non c’è un’etichetta identificabile, cercate mobili con un design e materiali simili per avere un’idea del prezzo di vendita.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come posare il mattone refrattario sui gradini di casa

Specchi: come sceglierli per illuminare e arredare la casa

Leggi anche
Contents.media