Tutto ciò che c’è da sapere sui termosifoni di casa

Esistono tre tipi principali di termosifoni. Ecco quali sono e cosa sapere prima di procedere con l'installazione.

La maggior parte di noi dà per scontata la presenza dei termosifoni di casa, fino a quando non si verifica un problema! Ma capire come funzionano e come risolvere i problemi più comuni può significare avere un sistema di riscaldamento affidabile per tutti i mesi invernali.

Termosifoni di casa: cosa sono e a cosa servono?

Un termosifone è un tipo di scambiatore di calore che trasferisce energia termica da un fluido all’altro. In genere, i radiatori sono utilizzati negli impianti di riscaldamento per trasferire il calore dall’acqua calda o dal vapore all’aria. Tuttavia, possono essere utilizzati anche per il raffreddamento, come nel caso dei radiatori per autoveicoli.

Per funzionare correttamente, i radiatori devono essere riempiti con un fluido conduttore di calore, come acqua o olio. Il fluido circola attraverso il radiatore, assorbendo il calore dall’ambiente circostante. In questo modo, il fluido diventa meno denso e sale verso la parte superiore del radiatore. Nel frattempo, il fluido più freddo proveniente dalla parte inferiore del radiatore circola nuovamente nel sistema, creando un ciclo continuo.

I diversi tipi di radiatori

Esistono tre tipi principali di radiatori: a convezione, idronici ed elettrici.

A convezione

I radiatori a convezione funzionano facendo circolare l’aria calda nella stanza, utilizzando la convezione naturale o una ventola.

Idronico

I radiatori idronici fanno circolare l’acqua calda attraverso una rete di tubi e sono spesso utilizzati nei sistemi di riscaldamento radiante.

Elettrici

I radiatori elettrici convertono l’energia elettrica in calore e sono disponibili in diverse versioni.

termosifoni di casa cosa sapere

Come installare un radiatore

Oggi è possibile acquistare i radiatori online e montarli da soli. Tuttavia, è bene sapere che questo può essere un lavoro disordinato, per cui si consiglia di risparmiare acquistando i radiatori online e di rivolgersi a un professionista per il montaggio.

  1. Prima di iniziare, è importante spegnere l’impianto di riscaldamento dalla scatola degli interruttori.
  2. Una volta tolta la corrente, è possibile svuotare il radiatore aprendo la valvola sul fondo e lasciando scorrere l’acqua in un secchio.
  3. Successivamente, utilizzare un cacciavite per rimuovere i vecchi coperchi del radiatore. Se il nuovo radiatore è più grande di quello vecchio, potrebbe essere necessario modificare l’apertura per farlo entrare.
  4. Una volta posizionato il nuovo radiatore, utilizzare le pinze per collegare i tubi di mandata e di ritorno.
  5. Infine, accendete l’impianto di riscaldamento e spurgate il radiatore aprendo la valvola di spurgo in alto finché l’acqua non inizia a fuoriuscire.
  6. Una volta eliminata tutta l’aria dall’impianto, chiudere la valvola e godersi il nuovo radiatore!

LEGGI ANCHE:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come realizzare una ghirlanda natalizia fai da te per la casa

Fai da te in casa: trucchi per ogni principiante

Leggi anche
Contentsads.com