Arredamento slow living: vivere in modo sostenibile

Come portare dentro casa l’arredamento slow living: un modo minimal ed ecosostenibile per vivere sereni.

Spesso in seguito alla diffusione di alcuni stili di vita, il design si adatta creando delle linee di arredamento che seguano le nuove tendenze. Questo soprattutto perchè la propria casa, rispecchia il proprio stile di vita. Qui, si parlerà di Slow Living: in particolare di come adattarlo per arredare la propria casa, con tanti esempi pratici da cui prendere spunto.

Cos’è lo Slow Living

Questa tendenza affronta la vita seguendo 3 linee guida principali: semplicità, minimalismo ed eco-responsabilità. È possibile infatti che molte persone lo stiano già adottando, senza nemmeno saperlo.

Slow living5

Arredamento slow living: principi base

Esistono molti modi per mettere in pratica questo stile di vita slow. Eccone alcuni.

Scegliere mobili eco-sostenibili

Per mettere in pratica questo consiglio, basta fare attenzione alla scelta dei mobili durante l’acquisto, informandosi bene sui materiali con cui sono stati costruiti.

Slow living1

Shopping Slow

Un altro modo per vivere “lenti”, è quello di fare slow shopping: quando si acquistano mobili o complementi d’arredo, meglio sceglierli pensando che si garantirà loro una vita lunga, senza aver bisogno di cambiarli troppo spesso. In questo modo si rallenterà il ciclo di shopping con il ricambio continuo di mobili tendenzialmente nuovi, evitando sprechi di materiale e di denaro.

Slow living2

Mobili multi-funzionali

Un altro trucco da utilizzare per scegliere l’arredamento slow, è quello di pensare a dei mobili trasformabili che abbiano più funzionalità. Così facendo, ci saranno meno mobili per la casa, ma tutti molto utili. Anche per questo si può dire che chi sceglie lo slow living, vive in maniera minimal.
Slow living3

Guida pratica

Dopo essersi informati sui principi base di questo stile di vita, ecco come realizzarlo in tante semplici mosse.

Piante per tutti i gusti

Al centro dei riflettori di questo stile slow, ci sono le piante. Il contatto con la natura è un fattore importantissimo per chi decide di adottare questa filosofia. Ecco perchè nell’arredamento slow living non possono mancare piante e fiori di ogni tipo.
Slow living

I colori giusti

Nella scelta dei colori più adatti, bisognerà tenere a mente che questo stile deve trasmettere calma e tranquillità. Di conseguenza, è un sì a una palette chiara e pacata, con i toni del beige, del bianco e del verde acqua. Evitare invece di scegliere troppi colori, perchè a lungo andare potrebbero stufare.
Slow living4

Le forme

Se si è alla ricerca di uno stile pieno di fronzoli e decorazioni, con mobili di design estrosi e colorati, non si è di certo pronti per vivere slow. Questo stile predilige linee semplici e pulite.

arredamento slow

Seconda mano

Non è più un segreto che lo slow living prediliga lo shopping di seconda mano, sia che si tratti di girare per mercatini, sia che si tratti di rivolgersi ad artigiani o a negozi di mobili usati. Un’altra idea molto carina per dare nuova vita ai propri mobili, è quella di ristrutturarli personalmente. Anche solo una passata di colore potrebbe dare nuova vita a un mobile vecchio e polveroso.

Slow living2

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lampadari originali di design: innovazione a portata di click

Cucina nera: guida ai pro e i contro della scelta

Leggi anche
Contents.media