Home » Arredamento » Camera da letto con bagno a vista: come arredarla

Camera da letto con bagno a vista: come arredarla

La camera da letto con bagno a vista è il sogno di molti, amplificato, come accade spesso, dal cinema o dalla pubblicità. Una bella camera da letto che si apra a un moderno bagno diviso da una vetrata glamour, chi non la vorrebbe?

Immaginate lo stupore di amici e parenti che entrando nella vostra camera da letto con annesso bagno, non potranno fare altro che sgranare gli occhi.

Ecco alcuni consigli utili su come arredare una camera da letto con un bagno a vista, senza sembrare troppo pacchiano.

Camera da letto con bagno a vista

Camera da letto con bagno a vista: uno spazio curato nei particolari

Una delle soluzioni più efficaci, disponendo di spazi e di risorse, consente di trasformare la camera da letto in una via di mezzo tra un loft e un mini appartamento.

La camera da letto è divisa dal bagno da una zona benessere e fitness che fanno da divisorio naturale con i sanitari. L’ospite prima di una doccia, può fare un po di tapis roulant o ciclette.

I colori e le rifiniture sono moderni con un utilizzo funzionale della luce grazie a led sapientemente disposti.

Camera con bagno

Stile chalet

Un’altra soluzione davvero efficace è quella che riproduce lo stile romantico di un piccolo maso di altura, con pietre a vista e il legno che la fa da padrone negli arredi, nei divisori e in tutti i particolari della camera, in continuità con i colori del bagno.

Camera da letto con bagno stile chalet

Bianco candido e lucente

La camera da letto è divisa da quella da bagno da elementi lignei con un bianco perla o lucente.
L’ambiente non è unico, ma c’è un divisorio di legno bianco.

Bagno in camera
Si potrebbe ricorrere, in alternativa, a un divisorio di materiale plastico con una cromatura bianca che divide gli spazi conferendo la giusta intimità e riservatezza nelle due aree differenti della camera.

Una gioia colorata e luminosa

Le due aree della camera sono collegate anche dal punto di vista cromatico con colori vivaci che riproducono lo stile dei grandi artisti della pop art o dell’arte moderna. Tutti gli ambienti sono luminosi grazie ai colori vivaci che catturano la luce.
Il bagno è diviso dalla zona letto da grandi riproduzioni di opere pittoriche.

Luminosa camera da letto con bagno a vista

Una camera 4.0

Dotata di tutti i comfort, sauna, vasca termale, doccia con effetti cromatici ed essenze sensoriali che si collega a una camera da letto con colori morbidi e moderni.
Le pareti della camera sono arricchite da pietra e legno che danno calore agli ambienti dove riposare.

Camera 4.0

Il tradizionale stile all’italiana

È la camera tradizionale, con tutti gli arredi in legno, con un letto con testiere e pediera. Il bagno è posizionato dietro al letto con una finta parete curata nel design in continuità con i sanitari.

Camera all'italiana

Normativa specifica

Per realizzare un bagno in una camera da letto, occorre rispettare una serie di prescrizioni normative e di origine progettuale igienico sanitario.

Il bagno in camera da letto è permesso solo se è un secondo servizio, altrimenti l’ufficio tecnico del comune competente non rilascia il certificato di abitabilità.

Il regolamento urbanistico

Ogni comune è dotato di un apposito regolamento che richiama quello del genio civile sulle dimensioni minime di un bagno che bisogna rispettare, anche in camera da letto. L’altezza è configurata tra il metro e ottanta e i due metri e quaranta.

Bagno a vista in camera

Una camera matrimoniale, in base ai regolamenti vigenti in Italia deve avere una metratura quadrata minima pari a 14 metri.
Il bagno deve avere una finestra oppure di un impianto aerante.
La doccia, la vasca, il lavabo o il bidè, devono essere posizionati a una distanza minima richiesta dai regolamenti sanitari per consentire la fruibilità.
A differenza del primo bagno, i secondi sanitari non hanno bisogno di antibagno.

Doccia a vista in camera da letto

Per installare un bagno in camera da letto, occorre inviare all’ufficio tecnico del comune una SCIA per modificare le piante e le planimetrie della stanza.
Completati i lavori, si effettuano i collaudi per verificare la funzionalità degli impianti, dei sanitari. Eventuali modifiche planimetriche apportante vanno poi comunicate al Catasto.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare sembrare una casa più grande: consigli utili

Come scegliere il letto matrimoniale: misure e design

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.