Come consegnare i fondi per l’acquisto di una casa

Come procedere con il pagamento? Bisogna tirare fuori i contanti o portare il libretto degli assegni? Ecco cosa fare.

Dopo settimane di procedure di compravendita di una casa, come la pre-approvazione di un mutuo, la presentazione di un’offerta, l’ispezione della casa e la valutazione, siete finalmente pronti a consegnare i fondi per l’acquisto. Ma come si fa? Dovete tirare fuori i contanti o portare il libretto degli assegni? Si può usare la carta di debito?

Come consegnare i fondi per l’acquisto di una casa

Versare un acconto

A meno che non stiate acquistando una casa con un mutuo a tasso zero, dovrete pagare l’acconto alla chiusura del contratto. L’acquirente medio paga circa l’8% per l’acconto. Tuttavia, l’acconto può arrivare fino al 3% del prezzo di acquisto della casa, a seconda del prestito e dell’istituto di credito. L’acconto deve provenire da attività accettabili e verificate, come conti correnti o di risparmio, conti di investimento e conti pensionistici.

L’acconto viene versato con un assegno circolare o un bonifico bancario dalla vostra banca. I fondi vengono consegnati all’agente di chiusura della società di titoli al momento della chiusura del mutuo.

come consegnare i fondi acquisto casa

Pagamento dei costi di chiusura

In genere l’acquirente è tenuto a pagare anche i costi di chiusura, ossia le commissioni e le spese sostenute durante il processo ipotecario che vengono versate al creditore. I costi di chiusura variano e dipendono generalmente dalla località in cui ci si trova e dall’istituto di credito. In media i costi di chiusura possono variare dal 2 al 5% del prezzo di acquisto.

Questi costi sono pagati dal mutuatario in aggiunta all’acconto versato alla chiusura del mutuo. È possibile ridurre i costi di chiusura con le concessioni del venditore, che vengono negoziate nel contratto di acquisto della casa.

E il venditore? Come viene pagato?

In genere i venditori di case si aspettano di essere pagati dopo la chiusura del contratto. La rapidità con cui il venditore riceve i fondi dipende, tra l’altro, dalla posizione dell’immobile e dal metodo di pagamento.

I venditori vengono pagati con assegno circolare o bonifico bancario dopo la chiusura dell’escrow. Nella maggior parte degli Stati, il venditore riceve i fondi il giorno stesso della chiusura. In alcuni Stati c’è un breve periodo di attesa di qualche giorno prima che i fondi vengano rilasciati al venditore. Questo è noto come finanziamento a secco.

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Regole fiscali per l’acquisto di una casa: cosa sapere

Come ottenere l’approvazione del mutuo: passaggi fondamentali

Leggi anche
Contentsads.com