Home » Fai da te e bricolage » Come lavare le fibre naturali: consigli utili

Come lavare le fibre naturali: consigli utili

Possedete indumenti o complementi d’arredo in fibre naturali? Non sapete quale sia il giusto procedimento per lavarli? Avete paura di rovinare il tessuto? Non preoccupatevi! Se seguite i nostri suggerimenti su come lavare le fibre naturali andrete sul sicuro e non danneggerete alcun tipo di indumento o elemento d’arredo che avete. Andiamo a vedere come si fa.

Come lavare le fibre naturali

A seconda del tessuto da lavare bisogna procedere con un lavaggio differente, per questo motivo è sempre consigliato controllare le etichette di ciò che si lava per capire come comportarsi. In ogni caso, queste fibre naturali, come qualsiasi altro materiale, possono essere lavate nella lavatrice ovviamente con delle accortezze in più. Attenzione perciò ai detergenti che scegliete di utilizzare.

fibre

Lavatrice

Per lavare le fibre naturali in lavatrice dove assicurarvi di utilizzare detersivi naturali e delicati, preferibilmente vegetali. Quindi NO ai detersivi chimici! Questi ultimi con il passare del tempo indeboliscono e rovinano i capi, soprattutto quelli colorati che sono tinti con sostanze vegetali, in quanto sono troppo aggressivi.

vestiti

Una volta finito il lavaggio dovete controllare che non ci siano tracce di sapone, altrimenti in questo caso dovete risciacquare assolutamente in modo abbondante. Se però non provvedete al risciacquo immediatamente e fate asciugare il sapone, si formeranno delle macchie marroni che rovineranno il tessuto. Vi consigliamo di lasciare asciugare i tessuti in fibra naturale, dopo un attento controllo, all’aria o comunque di stenderli all’aria aperta.

Cose da non fare

Se ci tenete davvero ai vostri indumenti o complementi d’arredo in fibra naturale le cose che dovete evitare assolutamente sono quelle di: lavare a secco e usare la candeggina. Non dovete lavare a secco perchè il risultato sarà quello di avere degli indumenti ristretti che non potrete più utilizzare ma soprattutto, non dovete utilizzare la candeggina perchè questa macchierà immediatamente il tessuto. Inoltre non lavate questi tessuti a temperature elevate perchè anche in questo modo si restringeranno.

Complementi d’arredo in fibre naturali

Se possedete elementi d’arredo in fibre naturali e non potete infilarli in lavatrice, siete obbligati a lavarli a mano. Ecco quindi di seguito gli strumenti che vi serviranno per procedere al lavaggio di questi: spazzola dalle setole morbide, sapone liquido di Marsiglia, 1 vecchio spazzolino da denti, spugna morbida e un panno.

tappeto

Prima di tutto dovete scegliere preferibilmente un posto all’aperto dove poter pulire i vostri mobili e poi quando avete trovato il punto giusto potrete procedere con il lavaggio. A questo punto potete rimuovere la polvere con la spazzola e lo spazzolino nei punti in cui lo sporco tende ad accumularsi di più, come negli angoli e negli intrecci; dopodichè con la spugna morbida, lavate la superficie con acqua calda e il sapone di Marsiglia. Infine sciacquate con acqua fredda inclinando il mobile in modo tale che scorra via tutto, poi lasciatelo asciugare all’ombra.

mobili

Scritto da redazione online

Come illuminare la cantina: consigli per ogni spazio

Loftus Hall, Irlanda: la casa infestata è in vendita

Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.