Come prendersi cura delle piante durante un’ondata di caldo

Mantenete le vostre piante felici e sane con questi semplici consigli.

Non siamo gli unici a soffrire durante l’ondata di caldo: è necessario prendersi cura anche delle piante, dato che stanno lottando per prosperare con questo caldo estremo. Le piante tropicali e i cactus possono stare bene con il caldo e l’umidità, ma la maggior parte delle piante da interno non è in grado di resistere alle alte temperature e ha bisogno di un po’ di cure extra per sopravvivere a un’ondata di calore.

Sia che siate giardinieri esperti o che siate alle prime armi con le piante, è molto probabile che sappiate già quanto il caldo possa essere dannoso per le piante. Date un’occhiata a ciò che potete fare qui sotto…

Ondata di caldo in casa: come prendersi cura delle piante

Attenzione alle scottature

Le piante d’appartamento si nutrono della luce del sole, ma hanno anche bisogno di essere protette dai suoi raggi nocivi. Infatti, gli strati esterni del tessuto fogliare possono bruciarsi con un’esposizione eccessiva alla luce, causando la comparsa di foglie marroni, bianche o gialle.

Un consiglio: evitate di innaffiare direttamente le foglie se la vostra pianta è esposta al sole. Le gocce d’acqua possono amplificare i raggi solari e bruciare le foglie.

Mantenetele idratate

Uno dei modi migliori per proteggere le piante dalle temperature estremamente elevate è mantenerle idratate. Il sole forte può seccare il terreno molto più rapidamente, quindi controllate regolarmente se ha bisogno di una rinfrescata.

Prima di prendere l’annaffiatoio, è meglio innaffiare al mattino o alla sera, quando fa più fresco, per evitare che l’acqua evapori prima che la pianta abbia la possibilità di assorbirla.

come prendersi cura delle piante caldo

Assicuratevi di non esagerare con l’acqua

Sapere quando e quanto innaffiare le piante è uno degli aspetti più complicati della cura delle piante. Le piante d’appartamento hanno bisogno di spazio per respirare, e alcune specie annegano se ne ricevono troppa.

Alcuni segni comuni di una pianta eccessivamente annaffiata sono: foglie che diventano marroni nonostante il terreno umido, crescita lenta e stentata e foglie appassite. Se pensate di aver innaffiato troppo la vostra pianta, provate a rinvasarla in un nuovo terriccio, rimuovete le foglie morte o morenti e spostatela in una zona ombreggiata.

Tenere le piante lontane dai ventilatori

Sebbene i ventilatori silenziosi siano un must dell’estate, il forte soffio d’aria può disidratare e seccare il terreno. Le piante delicate, come le orchidee, possono addirittura subire danni ai fiori a causa delle forti raffiche d’aria. Avete la fortuna di avere l’aria condizionata in casa? Quest’ultima può danneggiare soprattutto le piante tropicali che hanno bisogno di umidità, quindi bisogna sempre prestare molta attenzione a queste piante.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Camera da letto: la borsa d’acqua calda per dormire meglio in estate

Le migliori idee e ispirazioni per il ripostiglio della casa

Leggi anche
Contents.media