Come riordinare la cucina in soli 20 minuti: la guida perfetta

Sebbene sia spesso definita il cuore della casa, la cucina è anche il cuore - o il fulcro - del disordine. Ecco come sbarazzarvene in 20 minuti!

Sapete che è possibile riordinare la cucina in soli 20 minuti? Alcune aree sono più difficili da tenere libere dal disordine rispetto ad altre. Per noi, uno dei punti più difficili è la cucina. Sebbene sia spesso definita il cuore della casa, la cucina è anche il cuore – o il fulcro – del disordine.

Come riordinare la cucina in soli 20 minuti

Oggi mettete da parte 20 minuti per riordinare una parte della cucina, che sia il mobile, i cassetti, il frigorifero o la dispensa. Naturalmente, se ritenete di poter affrontare più di un progetto, siete liberi di farlo, ma non c’è alcuna pressione.

Avrete bisogno di un timer e di un cestino o di un contenitore di grandi dimensioni, qualcosa che vi aiuti a raccogliere le cose man mano che procedete, come ad esempio gli oggetti che devono essere riorganizzati, scartati, riciclati o messi in una delle vostre outbox. Se avete problemi a decidere cosa fare di un oggetto, mettetelo alla prova con queste cinque regole di base.

Scegliete un progetto (o due):

  • Armadi
  • Cassetti
  • Banconi
  • Frigorifero
  • Mobili indipendenti, come una credenza o un’isola
  • Area bar/carrello
  • Dispensa o area di stoccaggio delle scorte di cucina e di servizio

come riordinare la cucina in poco tempo

Cosa cercare:

  • Tutto ciò che appartiene a un’altra stanza
  • Oggetti rotti
  • Multipli che non servono
  • Tutto ciò che non avete usato o che usate raramente, come utensili da cucina o piccoli elettrodomestici.
  • Teglie, padelle, pentole e taglieri che non vengono toccati
  • Pezzi da portata a tema natalizio che non sono stati usati l’ultima volta che avete ospitato un ospite
  • Accessori di fantasia
  • Oggetti misteriosi di cui non si ricorda l’utilizzo
  • Più di due apribottiglie/apri vino
  • Bottiglie d’acqua in eccesso che possedete (e che non usate)
  • Articoli per la pulizia vecchi e volgari
  • Contenitori di plastica vecchi, macchiati o in eccesso
  • Condimenti da asporto, stoviglie di plastica e menu non utilizzati
  • Inviti o annunci di eventi obsoleti
  • Buoni sconto e farmaci scaduti
  • Raccolta eccessiva di sacchetti di carta o di plastica
  • Bottiglie di liquore che non sembrano mai essere state bevute
  • Libri di cucina che non vengono aperti da più di un anno

Frigorifero

Nel frigorifero e nel congelatore: condimenti scaduti, avanzi misteriosi, articoli vecchi, cose che avete provato ma non vi sono piaciute, cose di cui avete molti esemplari. Ricordate anche di fare una pulizia accurata appena avete tempo.

Dispensa

Eliminate prodotti scaduti, conserve non necessarie, prodotti provati ma non graditi. Per tutto ciò che è stato tolto, usate il vostro giudizio migliore per determinare se dovete buttare, spostare, riciclare o donare. Molti prodotti alimentari possono essere donati, quindi prendete in considerazione l’idea di farlo. Per gli oggetti misteriosi e non alimentari, metteteli nella cassetta delle cose da buttare e fissate un tempo specifico per pensare all’uso che ne farete prima di buttarli via.

SUGGERIMENTO: investire in alcuni strumenti organizzativi salva-spazio può cambiare le carte in tavola la prossima volta che decidete di riordinare (e organizzare) la cucina, sia che si tratti di posate in un cassetto, di oggetti sul frigorifero o di oggetti negli armadietti.

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come conservare correttamente un materasso?

Come decorare con i soprammobili senza creare disordine

Leggi anche
Contentsads.com