Cucina: cosa sapere sui colori dei mobili

Hai considerato come la luce del sole colpirà i mobili in modo diverso?

Come per molti elementi della tua casa, i colori dei mobili in cucina offrono una serie di opzioni. Tuttavia, poiché la cucina è spesso lo spazio che più mescola bellezza e utilità, è importante guardare oltre le tendenze. “Mentre una cucina bianca non passerà mai di moda, ci sono alcuni altri colori che si stanno muovendo nello spazio cucina in modi più grandi”, dice Caroline Harmon, Trend Strategy Manager di Lowe’s.

“I mobili bicolore, dove gli armadi superiori e inferiori hanno ciascuno il proprio colore, sono popolari e aggiungono un po’ più di dimensione allo spazio”. I blu e i verdi, nel frattempo, sono quasi diventati neutri nello spazio della cucina, perché vediamo le persone portare la sensazione dell’aria aperta all’interno.

Quindi, cosa significa tutto questo per il tuo spazio? Per avere il resoconto, abbiamo chiesto ad alcuni esperti di evidenziare alcuni errori comuni e idee sbagliate che le persone fanno quando scelgono i loro mobili. Prendi nota prima della tua prossima ristrutturazione!

Non seguire ciecamente le tendenze

Tutti vogliamo passare il tempo a goderci gli spazi della cucina, quindi questo significa che lo stile personale e le esigenze specifiche dovrebbero venire prima delle tendenze. “Raccomando di prendere in considerazione tre fattori: lo spazio, le tendenze del colore e le preferenze personali”, dice Eugene Makeev, presidente di RTA Cabinet Supply LLC.

“Le tendenze dei colori dei mobili sono importanti, ma cambiano ogni 4-6 anni, mentre le cucine vengono generalmente rimodellate ogni 15 anni”.

Guardare oltre il bianco per una sensazione di ariosità

Se stai cercando di far sentire la tua cucina più aperta e ariosa, hai più opzioni del bianco standard. “Non dimenticate di considerare anche i blu e i grigi più chiari se state cercando di ravvivare un piccolo spazio”, dice Harmon.

Un’altra opzione? Una tavolozza divisa: “Se vuoi ridurre al minimo l’aspetto dei pensili per dare una sensazione più aperta al tuo spazio in cucina, considera il bianco o i colori chiari per i tuoi armadietti superiori e sii audace con gli armadietti inferiori”, consiglia Harmon. “Questo aiuta anche ad aggiungere colore negli spazi più piccoli“.

Considerare la miscelazione dei materiali

Il bicolore non deve solo riferirsi a due colori di vernice: “Gli armadi in legno accoppiati con un colore sono un’idea fresca e funzionano bene da un look tradizionale a uno più contemporaneo“, dice Harmon.

Non cercare di abbinare un colore esistente

A volte è necessario sostituire un mobile vecchio o danneggiato o fare un cambiamento parziale. “Di solito, non è consigliabile abbinare un colore esistente in quanto non è mai esatto e ci sarà una differenza nel colore del vecchio rispetto al nuovo“, dice Jason Quint, proprietario di Signature Kitchens.

colori dei mobili cucina

“È meglio fare qualcosa di completamente diverso in modo che sembri che la differenza sia intenzionale. L’unica volta che lo suggeriamo è se si conosce il produttore esatto e fargli tentare di duplicare il proprio lavoro”.

Considerare la semplice durata

I colori dei mobili da cucina possono cambiare nel tempo. “Diverse specie di legno e diverse macchie di qualità reagiscono in modo diverso all’esposizione al sole e possono ingiallire, scurire o schiarire nel tempo”, dice Quint. “È molto comune, dopo anni, che gli armadietti inferiori all’ombra diventino di un colore completamente diverso dagli armadietti superiori che sono continuamente esposti alla luce naturale del sole”.

Quando si seleziona un colore armadio da cucina, considera la quantità di luce solare che entra nel tuo spazio. Rifletti anche sulla durata, sui materiali e sul produttore per determinare se la qualità persisterà nel corso degli anni.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I divani su misura alla conquista di zona living, uffici e negozi

Come comprare un camino all’aperto e quale scegliere?

Leggi anche
Contents.media