Home » Animali domestici » Gatti in casa: come educarli, tra lettiera e giochi

Gatti in casa: come educarli, tra lettiera e giochi

Quando in casa entra un gattino ci si chiede come educarlo al meglio per evitare di crescere un piccolo tiranno. Infatti, i gatti, sono abitudinari e gelosi dei loro spazi e se fin da subito non si fa attenzione a dargli delle giuste abitudini, sarà difficile poi correggere i loro atteggiamenti. Per questo è importante sapere come educare i gatti in casa in casa.

Gatti in casa: come educarli

Prima ancora di accogliere un nuovo gattino a casa, è utile pulire per bene tutti gli ambienti e metterli in sicurezza. I gatti, infatti, sono famosi per infilarsi negli anfratti più nascosti, inaccessibili agli umani. Se si hanno piante in giro per casa, o se si possiede un giardino, è opportuno controllare che la vegetazione non sia nociva per il gattino. Esistono molte piante letali se ingerite dagli animali, assicurarsi di non averle sparse per casa sarà il primo passo per mettere in sicurezza gli spazi.

Il primo anno di vita dei cuccioli è quello più rilevante per educarlo in modo ottimale. É importante che in questo primo periodo il gatto sia esposto a più persone e rumori possibili, per far si che possa poi, da adulto, vivere sereno e in tranquillità evitando spiacevoli incidenti.

Se si possiede già un altro animale domestico è importante che i primi incontri con il nuovo arrivato siano fatti sotto la vostra supervisione per evitare che possano nascere antipatie rendendo la convivenza difficoltosa.

Se si tratta di un gatto che starà prevalentemente in appartamento è poi opportuno munirsi di un tiragraffi per fare in modo che le unghie del cucciolo siano sempre in salute e per evitare che rovini mobili, divani o altri tessuti costosi. Ogni volta che il cucciolo utilizzerà il tiragraffi in modo corretto sarà utile premiarlo con croccantini o snack per gatti per rafforzare positivamente questo suo gesto; in caso contrario basterà un no deciso per farlo smettere.

gatto in casa

Come educare il gatto alla lettiera

Quando un cucciolo entra in casa per la prima volta, è possibile che si verifichino incidenti con i suoi bisogni. Infatti è importante fin da subito educare il gatto alla lettiera. Non c’è bisogno di urlare o di picchiare il gatto: questi comportamenti non farebbero che peggiorare la situazione, in quanto i felini sono animali molto vendicativi.

Sarà sufficiente premiare con coccole o ricompense ogni comportamento corretto del gatto. Così, avrete risultati veloci e duraturi. I felini sono animali molto puliti e abitudinari e una volta individuato il luogo in cui fare i bisogni, non la faranno più da nessun’altra parte.

Un gatto può essere addestrato come un cane?

Sebbene il gatto sia differente dal cane e molto più indipendente non è detto che non sia possibile addestrarlo. Infatti utilizzando premi quali snack per gatti o coccole è possibile insegnargli ogni tipo di comando proprio come ai cani.

É importante iniziare l’addestramento fin da piccoli e mantenere sempre le stesse regole per evitare di dargli impulsi contrastanti che potrebbero confonderlo. Ogni volta che il micetto farà una cosa sotto vostra richiesta bisognerà rinforzare subito il comportamento con il premio. In questo modo il gatto associerà il comportamento positivo con un premio e continuerà a farlo.

Una volta che il comportamento è stato assimilato dal gatto è possibile fargli fare quello che si richiede anche senza doverlo premiare con il cibo ma solo con le coccole. Allo stesso modo si potrà quindi insegnargli a farsi tagliare le unghie o lavare i denti in modo da curare anche la sua salute.

giochi dei gatti

Scritto da redazione online
Tag
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Trovato riccio in giardino: cosa fare, consigli e alimentazione

Come arredare una casa al mare: design di interni e giardino

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.