I migliori consigli per un design monocromatico

Quando la semplicità trasforma meravigliosamente la casa.

Non è un segreto che il colore può trasformare una stanza, ma un design monocromatico può dare un ottimo impatto alla casa. Devi considerare tutto, dall’atmosfera che vuoi creare nel tuo spazio alla luce naturale che riceve. Poi c’è la paura dell’impegno, naturalmente: vuoi vivere con la tua scelta di colore per un periodo di tempo significativo senza rimpianti.

Mentre non ci sono garanzie in questo pazzo gioco di colori, una cosa è certa. Scegliere una singola tonalità è certamente più facile che cercare di accoppiarne due (o più) insieme. L’interior designer Sasha Bikoff, che è lodata per il suo punto di vista sul colore, condivide i suoi consigli su come ottenere un look monocromatico.

Rimani fedele all’estetica di design

È fondamentale essere sicuri del proprio approccio personale al colore. “Qualsiasi stanza sembra grande con una tavolozza di colori monocromatici, ma si tratta più di quanto colore si vuole vivere e quanto lontano lo si vuole portare”, spiega Bikoff.

Punta sul contrasto

“Il design monocromatico dà automaticamente agli arredi e ai colori tradizionali un tocco moderno“, dice. È anche importante tessere accessori ricchi di personalità per un maggiore interesse visivo. “Quello a cui dovete fare attenzione è che le cose non sembrino troppo piatte, quindi assicuratevi di incorporare diverse texture e sfumature“.

Inizia con il tappeto

“Mi piace impostare il tono della palette di colori di una stanza con il tappeto”, dice Bikoff. “Puoi decostruire i colori del tappeto e diffonderli nella stanza”.

Considera l’umore

Una volta che hai selezionato il colore di base, puoi costruirci una tavolozza. Colori complementari più tenui come la lavanda, il grigio e il bianco possono essere aggiunti al mix. “Un viola più profondo e luminoso è una dichiarazione audace, specialmente per una camera da letto, ma quando si entra nel campo dei colori della lavanda si ottiene un effetto più tranquillo e calmante. La lavanda e i viola chiari hanno toni argentei e blu al loro interno, e sono molto rilassanti per l’occhio e la mente”.

Il posizionamento è la chiave

Bikoff suggerisce di usare le tonalità più calme e morbide su grandi superfici come le pareti e il soffitto, e di salvare le tonalità più brillanti per i pezzi più piccoli e stravaganti che si vogliono far risaltare. Per un progetto di camera da letto, Bikoff ha scelto di rivestire le sedie di vanità a forma di cuore nello stesso tessuto di cashmere viola usato sugli sgabelli cromati e in ottone.

Ha poi optato per un comò bianco e una biancheria da letto bianca neutra per spezzare i colori viola e permettere all’occhio di riposare. “Tuttavia, i piccoli accenti viola al confine sono la chiave per fondere tutti questi elementi insieme”, aggiunge. In questo caso il design monocromatico sposa alcuni accenti di colore, dando vita a un’atmosfera davvero impattante.

design monocromatico casa

Metti i tuoi specchi al lavoro

“Uno specchio funziona particolarmente bene con colori come il viola dai toni blu, perché emana quasi un bagliore lunare”, dice Bikoff. “Quando si gettano pezzi a specchio, tutti questi colori si fondono insieme in un modo davvero scintillante e glamour”.

Non escludere nessuna tonalità

Bikoff crede che ogni colore abbia un posto. “Amo tutti i colori e credo che ci sia un tempo, un luogo e un tono per ognuno di loro”, dice. In caso di dubbio, torna alla natura e vedi tutti i diversi colori che sono così belli insieme.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stickers da parete per cameretta: quali scegliere e come usarli

Colore pastello in casa: dolci sfumature per un meraviglioso impatto

Leggi anche
Contents.media