Le migliori piante per la cucina: opzioni belle e salutari

Portate la bellezza del verde in cucina.

Le migliori piante per la cucina garantiranno uno spazio straordinario e salutare. Conosciamo i numerosi benefici dell’aggiunta di una (o due) piante d’appartamento in qualsiasi stanza, ma oltre alla coltivazione di erbe aromatiche sul davanzale, la cucina è spesso una delle stanze più trascurate della casa quando si tratta di aggiungere del verde.

Le migliori piante per la cucina

Il giglio della pace

Con foglie verdi lucide e fiori bianchi, i gigli della pace sono belli da vedere e facili da curare. Sono decisamente belli da vedere e amano le zone soleggiate, quindi l’ideale è metterli sul davanzale della finestra. I gigli della pace aiutano anche a purificare l’aria per eliminare le sostanze inquinanti.

Aloe vera

Con i suoi steli spessi e appuntiti, la pianta dell’aloe vera esiste da oltre 5.000 anni e ha grandi proprietà curative utilizzate per trattare le scottature. Basta staccare una foglia e spremere la sostanza gelatinosa su una piccola ustione e il gioco è fatto.

Pianta ragno

Con le sue foglie verdi e tentacolari, l’immancabile pianta ragno sta benissimo nei vasi sospesi. Ottimo purificatore d’aria (aiuta a rimuovere gli odori, i fumi e le sostanze inquinanti dall’aria), le piante ragno possono prosperare in molte condizioni diverse, all’ombra o al sole, e hanno bisogno solo di annaffiature e potature occasionali per essere felici. È anche molto facile da propagare, quindi è un acquisto che vale la pena fare.

Il Pothos dorato

Il Pothos, altrimenti noto come edera del diavolo, è perfetto per le persone smemorate. Può sopravvivere con poca acqua, in condizioni di scarsa illuminazione e con livelli di umidità variabili. Con le sue foglie dure e ricadenti, sa come farsi notare e come aggiungere un po’ di drammaticità a qualsiasi spazio. Mettete il pothos in cima a un mobile o su una mensola e guardatelo crescere.

le migliori piante per la cucina

La pianta del peperoncino

Siete amanti dei piatti piccanti? Coltivare i peperoncini in casa è molto più facile di quanto si possa pensare. La pianta del peperoncino è una piccola e graziosa pianta a foglia verde che sta benissimo su una mensola o in una finestra. Ha bisogno di essere annaffiata solo una o due volte alla settimana e tra qualche mese vi ricompenserà con dei piccoli peperoncini.

La pianta ZZ

Una bellezza che purifica l’aria con foglie lucide e cerose, la pianta ZZ è resistente e drammatica, e in realtà appartiene alla famiglia delle aracee, la stessa del giglio della pace. È una pianta d’appartamento facile da curare, che non ha bisogno di essere annaffiata spesso (una volta ogni due settimane è sufficiente) e che ama anche le zone d’ombra.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Una guida utile per riporre gli oggetti in un piccolo bagno

La nuova casa di Emma Marrone: interni e stile

Leggi anche
Contents.media