Home » Arredamento » Cucina » Paraschizzi cucina: idee originali e classiche

Paraschizzi cucina: idee originali e classiche

Idee per u paraschizzi della cucina originale.

Nell’arredamento della cucina, elemento fondamentale sono i paraschizzi. Sono infatti necessari per evitare che il muro dietro il lavabo e i fornelli si macchi. Per questo, di seguito, troverete delle idee per scegliere il paraschizzi più adatto alla vostra cucina, per renderla unica e originale.

Advertisements

Paraschizzi cucina: idee

Il paraschizzi è un componente dell’angolo cottura essenziale, sia dal punto di vista tecnico e funzionale sia dal punto di vista estetico. Infatti questo, oltre ad essere un elemento utile e decorativo, è anche una delle parti della cucina che non si possono sostituire facilmente. Per questo motivo è importante che la scelta del paraschizzi della cucina sia fatta valutando due aspetti fondamentali: il materiale e l’abbinamento con la stessa.

cucina

Tenete presente che non ha senso sceglierlo diverso dai colori della cucina, a meno che questa non sia in total white o total black per cui sarebbe normale cercare il contrasto. Vediamo quali sono i materiali e gli abbinamenti giusti per scegliere il paraschizzi perfetto per la vostra cucina.

Vetro

La prima soluzione che vi proponiamo è di utilizzare il vetro. Si tratta di un rivestimento per il paraschizzi di una cucina contemporanea e minimalista. Se colorato, retroverniciato o decorato, il pannello in vetro temperato risulta un buon compromesso per un paraschizzi esteticamente moderno e pratico nella pulizia.

vetro

Per migliorare ancora di più la sua scena, installate dei faretti che puntano su questo complemento d’arredo, l’effetto che otterrete sarà fantastico.

Piastrelle in ceramica

Se desiderate un rivestimento dal fascino retrò ma sempre alla moda, che dia carattere alla vostra cucina, dovete optare per le piastrelle in ceramica. Questo rivestimento garantisce protezione alla muratura retrostante per le sue proprietà di resistenza all’umidità e alle alte temperature, ma anche facilità di pulizia. La presenza di queste piastrelle renderà accogliente e vivace l’atmosfera della cucina, grazie anche ai loro variopinti grafismi e pattern.

piastrelle

Resina

Un altro materiale adatto al rivestimento del paraschizzi della cucina è la resina. Questa è molto amata grazie alla sua resistenza all’usura, all’acqua, agli agenti chimici e alla comparsa di muffe. La resina offre una soluzione di rivestimento continuo,in quanto non prevede fughe e spazi d’interruzione, oltre alla facilità di pulizia. Inoltre questo materiale da la possibilità di poterlo stendere sopra altri rivestimenti già esistenti.

resina

Stucco lavabile

Alternativa alla resina, per praticità ed estetica, è lo stucco lavabile. In questo caso, sarà possibile stendere il composto direttamente sulla muratura senza creare ulteriori spessori, così da ottenere un paraschizzi personalizzato a seconda del vostro gusto personale e dello specifico stile della cucina.

stucco

Gres porcellanato

Per ottenere un paraschizzi moderno in cucina, la soluzione perfetta è il gres porcellanato. La sua scarsa porosità lo rende particolarmente durevole nel tempo e inalterabile, lo rende anche molto resistente agli agenti chimici e all’umidità.

gres

Legno

Se avete il pavimento in legno, è perfetto abbinare a questo il paraschizzi della cucina. Optate quindi per questo materiale in modo da dare continuità all’ambiente, rendendolo sempre più accogliente. Vantaggio di utilizzare il legno per questo complemento d’arredo è l’impermeabilità e la mancanza di fughe. Adatto a cucine dallo stile rustico.

legno

Marmo

Altro materiale molto in voga in questi tempi è il marmo. Questo oltre alla sua resistenza all’usura e all’umidità è perfetto per chi vuole dare un tocco di eleganza e raffinatezza in più alla propria cucina. Perfetto per cucina dei pensili color petrolio, salvia o metallo.

marmo

Abbinamento colori

Come abbiamo già accennato in precedenza affinchè il paraschizzi sia adatto alla vostra cucina deve essere del giusto materiale e si deve abbinare al resto dell’arredo. Perciò se la cucina è piccola, dovete optare per colori neutri o chiari, mentre se si tratta di una cucina più ampia e luminosa potete scegliere combinazioni differenti in colore, decorazione e contrasto di materiali.

arredo

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Porte blindate: quale scegliere, sicurezza e design

Come diventare designer di giardini: tutto sugli architetti del verde

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.