I vantaggi di scegliere un piano cucina in cemento

I pro e i contro di un piano cucina in marmo: elegante, versatile e durevole nel tempo è perfetto per ogni stile.

Grazie alle diverse forme e ai diversi colori che il cemento, oggi giorno, può assumere, non è più considerato come un materiale povero e grezzo, al contrario viene molto utilizzato in cucina. Come il resto dei materiali anche il cemento ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi: perché scegliere un piano cucina in cemento?

Piano cucina in cemento: cosa sapere

Esistono molte tipologie di materiali che possono essere impiegati per la realizzazione di un top cucina. Ogni prodotto ha i suoi pro e contro che, chiaramente, possono variare in base all’esigenza personale del cliente. Tra i materiali più comuni e favoriti abbiamo: legno, acciaio, quarzo e granito. Il granito ha un aspetto estetico molto elegante e d’impatto.

Il cemento può ritenersi allo stesso piano degli altri materiali e con qualche vantaggio in più.

Infatti, questo materiale è in grado di garantire estetica e durevolezza nel tempo; allo stesso modo del granito, ma con un costo e peso inferiore.

piano cucina: cemento e i suoi vantaggi

Il costo può variare e dipendere dal risultato che vogliamo ottenere: se desideriamo un maggior impatto estetico, la lavorazione sarà diversa e quindi probabilmente più costosa.

I vantaggi

Il cemento è un materiale che porta con sé molti vantaggi, tra i primi bisogna sicuramente menzionare la resistenza.

La resistenza è, infatti, la chiave forte di questo prodotto. Oltre alla durevolezza nel tempo, resiste bene ai graffi e alle botte, senza scheggiarsi e deformarsi. La resistenza funziona anche contro le macchie e prodotti abrasivi. Grazie a particolari trattamenti, il cemento non teme prodotti da cucina che possono sporcare o rovinare, come il vino rosso o l’olio.

Top cucina: i vantaggi del cemento

Il top cucina in cemento è versatile: grazie alle lavorazioni che può subire si adatta facilmente a qualsiasi stile d’arredamento. Dalla cucina più minimalista alla cucina chic o industriale. Inoltre, va bene sia per spazi ampi che per spazi più ristretti. Il merito della sua versatilità risiede maggiormente nel suo colore neutro, abbinabile a qualsiasi altro colore.

Il cemento è molto facile da pulire: in un ambiente come la cucina, lo sporco è all’ordine del giorno. La superficie liscia e impermeabile del cemento permette una veloce pulizia del piano cucina. Inoltre, grazie alla sua resistenza alle macchie non ci sarà bisogno di far fatica.

Il piano cucina in cemento è personalizzabile: esiste la possibilità di scegliere tra forme e colori diversi a seconda delle esigenze. Se prodotto artigianalmente, il cliente può scegliere come crealo da nuovo.

Cemento: perchè sceglierlo per un piano cucina

Il valore estetico è un altra caratteristica del cemento. L’aspetto di questo materiale risulta molto d’impatto in una cucina, grazie alle caratteristiche fisiche del materiale. Solitamente, per un materiale versatile è difficile che sia anche un materiale con forte identità.

Il cemento è un materiale performante poiché, nonostante sia molto resistente, è abbastanza leggero. Questo è possibile grazie alle fibre di vetro e al polistirolo che si mescolano con il prodotto. Le fibre di vetro servono a potenziare al massimo la resistenza del piano in cemento e il polistirolo consente la personalizzazione del materiale.

Questa tipologia di piano è perfetta per una cucina in cemento.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutto su come demolire le pareti interne della casa

Come creare una postazione per lavorare in smart working

Leggi anche
Contents.media