Poinsettia: come prendersi cura delle stelle di Natale in casa

È il più festoso dei fiori!

Originaria del Messico e con oltre otto milioni di piante vendute ogni anno, la poinsettia fiorisce a dicembre e gennaio ed è una splendida decorazione natalizia. Contrariamente alla credenza popolare, le stelle di Natale non sono difficili da curare. Una volta che il Natale è finito, sei libero di gettarla sul mucchio del compost o nel bidone del riciclaggio, usarla come fiore reciso, o puoi provare a farla fiorire di nuovo per l’anno successivo.

La pianta di poinsettia più diffusa è il rosso, ma gli allevatori specializzati si sono dati da fare negli ultimi decenni per creare più di 150 varietà diverse, tra cui bellissimi rosa, arancioni, crema e bianchi. Infatti, le stelle di Natale in tonalità calde come albicocca, rosa, rosa o salmone deliziano le case già da ottobre.

Probabilmente non è una sorpresa che siano le più vendute, seguite dalle varietà bianche e color crema. Con le brattee fogliari a forma di stella, la poinsettia è diventata nota come Stella di Natale in molte altre lingue, tra cui Stella di Natale in italiano e Weihnachtsstern in tedesco, mentre in Messico sono anche chiamate Fiori della Notte Santa.

Le grandi brattee colorate della Stella di Natale sono spesso scambiate per petali di fiori, ma in realtà sono foglie. I fiori sono in realtà delle piccole strutture gialle simili a bacche al centro di ogni brattea fogliare, che si chiamano cyathia.

Poinsettia: come prendersene cura

  1. Molti supermercati mettono le stelle di Natale insieme ai fiori, collocandole vicino alla porta d’ingresso del negozio nella speranza che i clienti siano tentati mentre entrano o escono. Ma non dovresti mai comprare una stella di Natale seduta vicino a una serie di porte automatiche che si aprono ogni 30 secondi perché sarà stata danneggiata dal vento. L’esposizione a correnti d’aria o a temperature inferiori ai 12°C causerà dei danni. Anche se all’inizio non è visibile, può causare la caduta delle foglie subito dopo essere stata portata a casa.
  2. Una pianta di poinsettia sana avrà brattee intatte. Se i piccoli boccioli gialli tra le brattee colorate – i fiori veri e propri – sono ancora stretti, allora saprai che la qualità della pianta di poinsettia è buona.
  3. Se possibile, controlla il terreno prima dell’acquisto. Non dovrebbe essere né bagnato né completamente asciutto e, se lo è, probabilmente non è stato trattato adeguatamente e quindi potrebbe non durare nelle tue mani.Poinsettia casa
  4. Le stelle di Natale hanno bisogno di un terreno con un ph ottimale tra 5,8 e 6,2, usando tre parti di terra e una di sabbia, in modo che le radici possano ricevere molto ossigeno. La maggior parte delle stelle di Natale non ha bisogno di essere rinvasata in inverno, quindi puoi tenerla nel vaso in cui l’hai comprata. Ricordati, in alternativa, di utilizzare del terriccio privo di torba.
  5. Infine, quando hai scelto e comprato la tua poinsettia, assicurati di avvolgerla nella carta per il viaggio verso casa per proteggerla dalle correnti d’aria e dalle temperature inferiori ai 12 gradi Celsius. La Stella di Natale è una pianta sensibile, quindi prendere questa precauzione in più la proteggerà dai danni che inizialmente sono invisibili ma che possono portare alla perdita prematura delle foglie dopo pochi giorni.
Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come lavorare da casa quando non si ha un home office

La casa di Aldo Montano: tra lusso e antichità

Leggi anche
Contents.media