Poltrone in camera da letto: stile e comfort anche nella zona notte

Guida allo stile per scegliere le poltrone ideali da collocare in camera da letto

Letto, comodini, armadio e libreria sono solo alcuni dei complementi di arredo che definiscono lo stile e la personalità della camera da letto. Tra questi non possono mancare le poltrone da camera da letto, accessori ideali per diverse tipologie di utilizzo.

E’ importante saper scegliere le giuste poltrone sia per lo stile, il materiale e la comodità, sia per il design che le caratterizza.

Poltrone in camera da letto: gli stili tra cui scegliere

Per cominciare, le poltrone da camera dovrebbero essere di dimensioni ridotte e contenute per evitare che occupino troppo spazio all’interno della stanza. Per quanto riguarda invece lo stile e la scelta dei materiali, due possono essere le strade da seguire: sceglierne una in sintonia con gli altri mobili presenti nella camera oppure preferire al contrario un modello che stacchi completamente, per creare una zona funzionale del tutto indipendente dal resto dell’arredamento.

Stile classico

Se pensate di essere cortigiani della Reggia di Versailles invitati al cospetto del Re Sole, allora la poltrona da camera in stile classico fa al caso vostro. Eleganza, design pulito, linee e forme sofisticate doneranno alla stanza ordine e luminosità. L’accostamento migliore per questo tipo di poltrona da camera è uno stile di arredamento classico, che richiede certamente un notevole sforzo, ma che garantisce un ottimo colpo d’occhio per gli ospiti.

Poltrona Toile de Jouy

Stile moderno

Per chi ricerca invece un tocco di maggior carattere da dare alla propria camera da letto, la poltrona in stile moderno è certamente la scelta ideale. Questo tipo di poltrona, dai materiali e dalle forme più svariate, permette di non scendere a compromessi tra comfort e bellezza e di aggiungere un elemento contemporaneo di design davvero unico nel suo genere.

Poltrona camera da letto in stile moderno

Stile minimal

Linee essenziali e colori neutri sono le caratteristiche per definizione dello stile minimal. Lo stile minimalista è il perfetto equilibrio tra design e ricerca dei materiali. Si tratta di rendere una stanza il più possibile multifunzionale, di creare spazi tranquilli, allo scopo di ottenere luoghi adatti alla meditazione e al riposo. Quindi spazio a strutture in legno o metallo per mantenere la seduta, tinte chiare come il bianco e il tortora, linee semplice e diritte.

Poltrona da camera minimale

Stile vintage

La scelta di una poltrona in stile vintage è l’elemento di arredo ideale per conferire immediata personalità alla camera da letto, donando alla stanza quel tocco retrò e un po’ nostalgico che non guasta mai. Il richiamo a epoche passate può essere più o meno forte a seconda delle linee, delle forme e dei materiali che caratterizzano ogni poltrona. Tra le più diffuse e ricercate ci sono le poltrone di periodi storici particolarmente fortunati dal punto di vista creativo, come gli anni ’60 ’70 e ’80.

Poltrona da camera in stile vintage

Stile shabby chic

Per gli amanti dell’arredamento shabby chic, caratterizzato dall’aspetto volutamente invecchiato e usurato dei mobili rievocativo delle tipiche case di campagna inglesi, l’inserimento di una poltrona da camera donerà romanticismo ed eleganza all’ambiente. La predilezione di tinte dai colori pastello, linee sinuose e imbottitura morbida sono in grado di donare alla camera un’atmosfera più vissuta, accogliente e ricercata in un batter d’occhio.

Poltrona da camera floreale

Stile naturale

Apri le porte della tua camera da letto al fascino della natura con le poltrone in rattan o in vimini. Realizzate con materiali naturali e provenienti da fonti rinnovabili, molte di quelle in commercio sono intrecciate a mano da artigiani esperti e quindi uniche nel loro genere. Leggere e facili da spostare, possono essere completate con morbidi cuscini per un comfort ottimale.

poltrona camera da letto naturale

Poltrona sacco o pouf

Sinonimo di comfort e relax estremo, la poltrona sacco o pouf è l’ideale per chi ricerca un’esperienza di totale pace e riposo low cost e anticonvenzionale. Prima poltrona progettata senza l’utilizzo di braccioli e schienale rigido, si presenta come una massa uniforme, colorata, modulabile e facilmente trasportabile. Il materiale è generalmente l’ecopelle, quindi lavabile e con uno sguardo green all’ambiente.

Poltrona sacco pouf

Dove posizionarle

A seconda delle finalità conferite alle poltrone da camera, si può pensare a collocazioni più o meno estrose in vari punti strategici della stanza. Innanzitutto accanto alla finestra, per poter usufruire al meglio della luce solare, aggiungendo qualche pianta per portare un tocco di freschezza naturale in casa. In alternativa, è opportuno creare una fonte di luce artificiale in una posizione angolare della stanza tramite una lampada da terra a illuminazione diretta, ideale per la lettura.

Se in camera da letto si dispone di uno scrittoio o di un’accessoriata postazione trucco, le poltrone si confermano come elementi d’arredo multitasking e non convenzionali. Per chi non necessita di nessuna esigenza particolare, potrà infine inserire le poltrone da camera tra il letto e l’armadio sopra un tappeto circolare o di forma rettangolare a seconda dei gusti personali.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Baby shower idee fai da te: organizza un party unico a casa

Divani country chic: il fascino del rustico

Leggi anche
Contents.media