Idee creative e consigli semplici per usare un portariviste vintage

Idee e spunti su come utilizzare o creare dei portariviste vintage in casa.

Se la vostra casa ha uno stile classic, moderno o rustico; se spesso vi trovate libri, giornali, riviste sparsi in giro per casa; o se semplicemente volete trovare un elemento d’arredo utile ma anche confacente alla stanza: un bel portariviste vintage fa per voi.

Oltre a dare un tocco di eleganza, sarà molto utile e comodo per raccogliere le vostre brochure o quotidiani che vi godrete con brioche e caffè ogni giorno. Vediamo quindi di suggerirvi delle idee e dei consigli per poterle utilizzare al meglio, capire in quali stanze saranno meglio da collocare e quali sono i materiali migliori per realizzare il vostro personale portariviste.

portariviste in un salotto

Idee e consigli su come scegliere un portariviste vintage

Per realizzare un portariviste vintage, le idee e consigli che ci preme darvi per primi sono capire il materiale che utilizzeremo per il nostro portariviste. Infatti le alternative sono parecchie: e svariano dal legno all’alluminio o all’acciaio. Le possibilità di scelta aumentano con gli espositori a parete, quelli da terra o quelli da piano. Realizzati quindi con materiali differenti, possono essere collocati sia nel soggiorno che in camera da letto e essere di varie dimensioni (ci sentiamo di consigliarvi quelle non troppo ingombranti per vostra comodità). Tra le altre materie prime più diffuse, abbiamo le plastiche trasparenti (come il plexiglass) o pigmentate, ed il metallo, ma esistono anche arredi sofisticati e di classe fabbricati in cuoio pregiato.

portariviste appeso in una stanza

Idee originali per costruire il vostro portariviste

Esistono moltissimi spunti da cui partire per costruirsi un portariviste vintage. Si può infatti usare praticamente di tutto, dalle assi in legno, ai cestelli il ferro delle biciclette a dei porta vini a parete; molto funzionali come soluzione salvaspazio. Le risorse riutilizzabili per costruire portariviste sono potenzialmente tantissime. Si può usare una sedia per appendervi le riviste in modo ordinato, ma non risulta elegante magari quanto riadattare una scala a pioli o, la migliore a nostro parere, utilizzare dei contenitori da appendere ad un’asta, magari all’ingresso. In questo modo dividerete la posta ricevuta dalle riviste ancora da leggere. Un’ultima idea che risulta divertente, può essere quella di unire con uno spago tante riviste assieme e rilegarle in uno sgabello.

Portariviste rilegati

Soluzioni preferite se lo si desidera acquistare

Se volete unire moderno e vintage sono sul mercato diversi tipi di portariviste. Quelle che si abbinano più facilmente sono quelle in alluminio. Queste sono slanciate, piccole, ma anche molto comode e funzionali per il loro scopo. Alcuni un po’ più costosi sono in vetro ed in ottone (come quello nella foto sottostante, di manifattura artigianale italiana). Altri più economici sono quelli in polietilene, adatto qualsiasi arredo e che è a disposizione in vari colori e sfumature. Queste sono solo alcune tra le soluzioni possibili, tuttavia speriamo davvero che siano sufficienti a stimolare la vostra creatività e che riusciate così a fare del vostro meglio.

portariviste in ottone

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come scegliere le fragranze primaverili per la casa

Consigli interessanti ed idee irrigazione per il giardino

Leggi anche
Contents.media