Come scegliere le fragranze primaverili per la casa

Fragranze primaverili per la casa: consigli per scegliere il profumo giusto per ogni stanza.

In una casa non è importante solo l’impatto visivo, l’arredamento. L’ambiente in cui viviamo, per essere unico e inimitabile, deve avere un profumo: l’olfatto lascia un segno indelebile nella memoria delle persone. Inoltre, un buon profumo è in grado di migliorare anche l’umore e, quando arriva la primavera, dev’essere tutto più profumato.

Quali fragranze primaverili scegliere per la casa?

Fragranze primaverili per la casa

La fragranza scelta per casa deve, senza dubbio, rispecchiare i nostri gusti: il profumo di casa dice agli altri chi siamo, come una vera e propria “identità di luogo“. Il profumo fa parte dell’arredamento di casa, a differenza che, questo, si sente e non si vede. Ogni stanza può avere il suo profumo, in base alle nostre necessità.

Ne esistono veramente di tutti i tipi e le misure: dai bastoncini alle candele, spray, oli essenziali, diffusori.

I profumi di primavera devono essere freschi, felici e floreali.

Inoltre, alcune tipologie di oli essenziali sono in grado di eliminare i batteri e i germi nell’ambiente: cannella, citronella, timo o chiodi di garofano.

I modelli

Tra le diverse tipologie di fragranze, ognuna è adatta a esigenze diverse.

Le candele profumate si trovano in tutte le profumazioni e di tutte le misure: inoltre, sono un ottimo oggetto per arredare ripiani o mensole. Sono spesso preferite per ambienti come il bagno, in quanto sono in grado di donare atmosfera alla stanza. Hanno una lunga durevolezza ed è meglio prediligere quelle con oli essenziali, ossia con fragranze naturali e non artificiali.

profumi primaverili

I diffusori con i bastoncini, ossia flaconi con fragranze liquide, sono i più comuni. Sarà necessario girare regolarmente i bastoncini, in modo da ottenere una fragranza costante.

profumi per la casa

I profumatori in spray sono molto comodi: vengono vaporizzati nell’ambiente e lasciano un profumo istantaneo molto intenso. Spesso, posso essere usati anche su tappezzeria o tessuti.

I diffusori vaporizzanti sono un ottimo oggetto di arredo: basterà inserire al loro interno qualche goccia di olio essenziale, che verrà vaporizzato nell’ambiente automaticamente.

primavera e profumi

Un ultima scelta possono essere fiori secchi da tenere in una ciotola, sono un ottimo profumatore per chi desidera una fragranza leggera e poco intensa.

La scelta per ogni stanza

Ogni stanza ha una funzione diversa e viene vissuta in momenti diversi della giornata, per questo è possibile scegliere una fragranza diversa a seconda dell’ambiente circostante.

La cucina è il cuore della casa: una stanza dove gli odori sono molto presenti e molto importanti. Ideali per questa stanza, sono le fragranze aromatiche e fresche, che possano anche eliminare cattivi odori rimasti dopo i pranzi e le cene, questi sono il timo e il bergamotto.

Il salotto è il luogo dove si accolgono ospiti e amici, per questo serve un profumo accogliente e delicato. In questo caso, sono da preferire i diffusori vaporizzanti che possano mantenere costantemente un buon profumo. Si può optare per fragranze floreali, speziate o legnose, come il sandalo.

Per la camera da letto bisogna scegliere oli rilassanti e che facilitino il riposo, tra questi: lavanda, rosa, camomilla o muschio bianco.

Le fragranze marine, fresche e delicate, sono adatte al bagno.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La casa di Maria De Filippi e Maurizio Costanzo

Idee creative e consigli semplici per usare un portariviste vintage

Leggi anche
Contents.media