5 ricette svuotafrigo per combattere gli sprechi

Se volete evitare di scervellarvi con ricette complicate e desiderate, allo stesso tempo, azzerare gli sprechi di cibo, ecco 5 idee grazie alle quali riuscirete a svuotare facilmente il vostro frigo.

I piatti che amiamo mangiare richiedono, molto spesso, preparazioni lunghe e laboriose che ci trattengono in cucina anche per delle ore. I ritmi frenetici, la mancanza di tempo e, talvolta, di buona volontà, fanno sì che gli ingredienti acquistati per preparare alcune ricette durante la settimana rimangano in frigorifero molto a lungo, fino a dover essere buttati.

Se volete evitare di scervellarvi con ricette complicate e desiderate, allo stesso tempo, azzerare gli sprechi di cibo, ecco 5 idee grazie alle quali riuscirete a svuotare facilmente il vostro frigo.

Pasta al forno al pesto riciclato

Il pesto, si sa, è l’alimento chiave delle diete di tutti coloro che almeno per un periodo di tempo hanno vissuto la fase del “non mi va di cucinare”. Infatti, è sufficiente cuocere una porzione di pasta, aprire il barattolo e sedersi a tavola.

Se il condimento ligure è stato aperto ed è rimasto in frigo per un po’, è possibile salvarlo anche cucinando un primo diverso dalla classica pasta al pesto degli studenti universitari fuori sede. Una pasta al forno per la precisione.

Basta aggiungere, oltre al pesto, pomodori secchi e un formaggio a pasta dura come pecorino o parmigiano che giace in frigorifero da tempo, in modo da riscattare anche questo ingrediente.

Non resta che mescolare la pasta cotta molto al dente con gli altri ingredienti e passare la teglia in forno a 200 °C per 25 minuti. Un’ottima soluzione anti-spreco!

Ricetta delle polpette di tonno e patate

Patate lesse e tonno in scatola sono stati abbandonati in un angolo del frigorifero? Niente panico: ecco come le polpette eviteranno loro di finire della spazzatura. Si tratta di un secondo piatto o di un antipasto molto goloso, velocissimo da preparare.

Le patate devono essere schiacciate con una forchetta. Aggiungere poi:

  • tonno
  • un uovo
  • un po’ di succo di limone
  • sale e pepe
  • pangrattato.

Il composto va poi mescolato, fino a renderlo compatto. A questo punto non resta che formare le polpette, infarinarle e friggerle.

In frigo avanza anche un vasetto di yogurt bianco? Sarà perfetto per realizzare una salsa unendo olio, sale e un’erba aromatica a piacere.

Hummus di fagioli con crostini di pane all’aglio

hummus

I fagioli rappresentano un’ottima fonte proteica e andrebbero consumati, insieme ad altri legumi, almeno un paio di volte a settimana. Se però un barattolo di quelli precotti è rimasto aperto e giace in frigo perché, dopo averli consumati durante un pasto, non avete più fantasia di mangiarli, potrete riscattarli semplicemente modificando la loro consistenza.

L’hummus, allora, fa al caso vostro: frullate i legumi, unite uno spicchio di aglio, la curcuma e le spezie che preferite. Aggiunte paprika e olio d’oliva per servirlo.

Preparate, poi, i crostini di pane riciclando quello non più fresco che avete in dispensa. Strofinate su ogni fetta una generosa quantità di aglio e fate cuocere su una griglia per qualche minuto.

Con questa ricetta, oltre che il cibo, salverete anche un aperitivo!

Crostoni con prosciutto e mozzarella

Gli affettati sono buoni se mangiati freschi, appena tagliati con una fetta di pane fresco e fragrante; quando restano in frigorifero per un paio di giorni non sono più molto invitanti da consumare e rischiano di essere buttati.

Un altro alimento che spesso va sprecato è la mozzarella: mangiare quella appena uscita dal caseificio è un vero piacere per il palato ma dopo qualche ora, se non si finisce, questo cibo inizia ad acquisire una consistenza gommosa e finisce nel dimenticatoio di un ripiano del frigo.

Preparare dei fantastici crostoni è un modo vincente per evitare la fine indecorosa di affettati e formaggi freschi. La ricetta è velocissima da realizzare: prendete il pane che preferite o che avete a disposizione in cucina e tagliatelo a fette spesse.

Disponete le fette in una teglia rivestita di carta forno e bagnatelo con un po’ di latte o con dell’acqua. Mettete il prosciutto o l’affettato che avete in frigorifero sul pane e sopra, aggiungete la mozzarella. Infornate per 20 minuti a 180° C. Sarà un piatto croccante e filante insieme.

Insalata di pollo

L’insalata di pollo è un piatto che, almeno una volta, abbiamo mangiato tutti. Da sola o nel tramezzino, è ormai un classico delle nostre diete. Questa insalata ricca e gustosa si può preparare comodamente a casa e udite udite: è proprio una pietanza anti-spreco!

Consentirà, infatti, di eliminare, ma in senso positivo, gli avanzi di pollo, sia alla piastra che al forno rimasti in frigorifero dal pranzo o la cena dei giorni precedenti. Gli ingredienti sono pochi e sono custoditi nei frigoriferi da tempo.

Oltre al pollo, servono infatti, insalata, olive e maionese. Sfilacciate la carne, riducete le foglie di insalata in piccole parti e unite le olive. Condite con sale, pepe e una generosa quantità di maionese.

Ecco che l’insalata di pollo riciclata salverà il vostro pasto e svuoterà il frigo evitandovi l’ingrato compito di buttare cibo prezioso.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Soggiorno moderno: i colori da non usare

Arredamento vittoriano moderno in casa: idee geniali

Leggi anche
Contents.media