Home » Lifestyle » Smart working da casa: come organizzare la postazione

Smart working da casa: come organizzare la postazione

A causa dell’emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus, molte persone si sono dovute adattare a lavorare in smart working da casa. Quest’ultimo presenta una serie di vantaggi. Ad esempio, non ci si deve più scomodare da casa e si ha la possibilità di poter gestire meglio il lavoro e la propria vita privata. Detto ciò però bisogna fare molta attenzione a come si organizza la propria postazione di lavoro.

Smart working da casa

Come anticipato in precedenza, è molto importante creare una postazione lavorativa che sia efficace ed efficiente. Bisogna cercare di organizzare al meglio lo spazio a disposizione in modo tale da evitare distrazioni di qualsiasi tipo. Esistono, infatti, alcuni piccoli accorgimenti e consigli che è opportuno adottare e seguire per lo smart working.

smart working da casa

Posizione adatta

La regola principale è quella di creare uno spazio comodo e funzionale. Ciò significa scegliere un luogo in cui si può essere il più produttivi possibili e dove non c’è il rischio di perdere la concentrazione. Evitare, perciò, zone dove possono esserci delle tentazioni, dal cibo al divano, e, nel caso in cui si avessero dei bambini, in base all’età, cercare di gestire anche questo aspetto.

smart working da casa

Illuminazione ideale

Un altro fattore fondamentale è quello che riguarda la luce. Meglio scegliere, infatti, una zona dove arriva una buona luce naturale. Un posto vicino alla finestra può essere l’ideale anche per gli occhi, che dopo troppo tempo sul computer iniziano a risentirne. Se non dovesse bastare la luce naturale, è consigliabile utilizzare lampade da terra o da tavolo.

smart working da casa

Sedia e tavolo

È molto importante trovare uno spazio che permetta di restare con la schiena allineata mentre si lavora. Quello che serve perciò sono una sedia che offre un supporto posteriore, quindi meglio ergonomica, e, ovviamente, un semplice tavolo o scrivania. Un’altra cosa da tenere ben a mente è che il computer venga posto ad una giusta altezza e distanza rispetto agli occhi di chi deve lavorare.

smart working da casa

Spazio accogliente e personale

È essenziale che la zona di lavoro sia accogliente e quindi darle un tocco personale la renderà tale. Per esempio si possono aggiungere dei quadri, vasi o delle piante intorno alla propria postazione di lavoro. Inoltre, se può aiutare, si possono anche mettere dei diffusori di aromaterapia sulla scrivania e ascoltare della musica leggera e rilassante.

smart working da casa

Scritto da redazione online

Bagno stile living room: di cosa si tratta

Arredamento per l’ingresso di casa: mobili e decorazioni

Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.