Termoarredo in bagno: soluzioni per integrarlo allo stile della stanza

Consigli utili su come coordinare il termoarredo da bagno allo stile della stanza, scegliendo il colore, il materiale, la dimensione e la forma giusta

Il bagno è una delle stanze più utilizzate della casa. E’ il luogo dove si hanno momenti di relax, dove si fa una doccia rigenerativa e ci si dedica alla cura personale. E’ importante, quindi, organizzare al meglio lo spazio, soprattutto in bagni piccoli e avere tutti gli arredamenti necessari.

Il termoarredo, conosciuto anche come scaldasalviette, per questo, è un’ottima soluzione e scelta d’acquisto. Negli ultimi anni è sempre più utilizzato, perchè occupa poco spazio, permette di riscaldare la stanza in maniera efficiente e di scaldare e asciugare asciugamani o accappatoi, soprattutto d’inverno. Inoltre è resistente alla corrosione e agli agenti chimici. Per scegliere il termoarredo perfetto per il proprio bagno, però, si devono guardare alcuni aspetti fondamentali, così da integrarlo perfettamente agli altri elementi d’arredo e al loro stile.

2b5ba5959b0c6e7f911f99ebc05864ac

Il termoarredo coordinato con lo stile del bagno

E’ fondamentale per prima cosa guardare e scegliere il termoarredo in base alla dimensione del bagno. Un bagno grande, infatti, avrà bisogno di uno molto potente. Mentre per i bagni con poco spazio è meglio optare per uno più piccolo, corto, meglio se “a parete”. L’altro elemento da tenere in considerazione è lo spazio che si ha a disposizione per collocare il termoarredo. Ci sono infatti diversi modelli tra cui scegliere e ognuno necessita di uno spazio adeguato. Per esempio quello “a bandiera” ha bisogno di un perno per essere sorretto e può girare fino a 180 gradi. Oppure i termoarredo a colonna, che possono raggiungere anche altezze molto elevate. E’ importante anche capire a quale impianto si allaccerà, se direttamente all’impianto elettrico o avrà un radiatore, con riscaldamento a infrarossi, così da non interferire con l’ambiente. Molto utili anche i termoarredi con collegamento misto, così, una volta regolata la temperatura, permette di riscaldare anche le altre stanze.

7e0a20e62c0473fddd931cd22eee9c14

Il termoarredo in bagno: consigli su come coordinarlo allo stile della stanza

Un altro elemento da tenere in considerazione per coordinare al meglio il termoarredo con il bagno è il colore e l’estetica della stanza stessa. Infatti è a tutti gli effetti un elemento d’arredo, quindi deve unirsi in modo armonico a tutti gli altri elementi del bagno. La scelta per quanto riguarda lo stile è variegata, ci sono quelli con le forme più classiche verticali oppure quelli più ricercati. Alcuni possono avere i pioli messi in modo artistico, cioè asimmetrici, altri invece intrecciati. Molto importante, poi, è anche il materiale che si sceglie, satinati, cromati o con venature. Infine il colore, da non sottovalutare, infatti di solito si opta per il bianco, ma si possono scegliere varie soluzioni. Per esempio per un bagno in stile industriale si può comprare neri, con profili essenziali e di design. L’importante è non collegare il termoarredo in un contesto senza contrasto cromatico, per esempio, termoarredo bianco sopra una parete bianca. Quindi meglio optare per colori tenui, se non si vuole esagerare, ma in grado, lo stesso, di creare un effetto tridimensionale e dare vivacità al bagno. Non resta che sbizzarrirsi nella ricerca!

300129a49b6c42923984f478193cd453

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’illuminazione per ogni tipo di corridoio: i consigli utili

Camera da letto luminosa: idee e consigli

Leggi anche
Contents.media