Vasi eclettici: la scelta vincente per interno ed esterno

Le ultime tendenze per i vasi eclettici da interno puntano sull'originalità e il multicolor, ecco quali scegliere in base al proprio arredamento.

Arredare una casa in stile eclettico significa esprimere la propria personalità puntando sul mix di stili, textures, colori e materiali. I vasi sono alleati preziosi per ravvivare l’interno e l’esterno delle nostre case ma come orientarsi per scongiurare l’effetto kitsch?

Vasi eclettici, alleati preziosi del nostro stile

Da tempo ormai i vasi sono svincolati dalla loro principale funzione che sarebbe – ovviamente – quella contenitiva di fiori o oggetti (come nel caso dei patiche).

L’interior design non può proprio prescindere da questi oggetti versatili in grado di dare il tocco di personalità definitivo a ogni ambiente interno ed esterno delle nostre case.

Vasi eclettici, le ultime tendenze

Se fino a poco tempo fa la tendenza principale strizzava l’occhio ai vasi minimal di stile nordico – principalmente in gres nero, grigio e bianco – le ultime tendenze sembrano decisamente orientate a una scelta estetica “importante” e di grande impatto.

Insomma, la parola d’ordine sembra proprio essere quella di osare! Nel tema, nelle forme , nei colori e nei materiali, i vasi eclettici più cool si prendono dedisamente la scena di ogni ambiente della casa!

Stile ironico

Le ultime tendenze dei vasi eclettici da interno si caratterizzano innanzitutto per lo stile ironico con tinte decise e multicolor soprattutto per quelli di ispirazione animalier o etnica.

Testa di moro “rivisitata”

Uno dei temi dominanti di maggior tendenza strizza l’occhio al sole della Sicilia: sono davvero tante le declinazioni dei vasi “a testa di moro”, di re e regina che caratterizzano le collezioni dei vari brand del settore.

vasi testa di moro

Forme organiche

Altra caratteristica che accomuna molti brand è quella dei vasi dalle forme organiche e sinuose: in questo caso in monocolore.

Vasi eclettici: i materiali

I materiali preferiti rimangono quelli della ceramica e del gres ma con finiture lucide e smalti accattivanti. Il vetro in questo caso è rigorosamente colorato o fumè.

vasi vetro

Da registrare però anche l’ingresso della resina, soprattutto per le stampe di vasi in 3D

Vasi eclettici: come orientarsi nella scelta

Ma come orientarsi per la scelta? Per scongiurare l’effetto Kitsh basterà ricordarsi alcune semplici regole:

vasi

Innanzitutto è importante osare ma sempre mantendo una linea compositiva. Il vostro vaso dovrà prendersi l’attenzione per ravvivare il vostro living ma inserendosi armoniosamente nel contesto. L’errore da evitare è principalmente quello di sovraccaricare l’ambiente.

Per gli ambienti minimal o a tinte neutre

Quindi un vaso molto colorato e appariscente andrà a creare un elemento di rottura raffinato in un ambiente minimal oppure di legno a tinte neutre.

vasi eclettici

Per ambienti colorati

Viceversa, per stanze con una tinta pastello o caratterizzate da molti colori , meglio puntare sull’originalità della forma e optare per un monocromo

vasi

Vasi eclettici da esterno (o funzionali )

Diverso il discorso per l’esterno dove la tendenza dominante è quella di poggiavasi in metallo con vasi dello stesso materiale o in fibra di vetro nero. Sono elementi che si sposano perfettamente con arredamenti minimal e industriali mentre per gli stili più classici la scelta sarà quella del vetro colorato o fumè per l’interno e della pietra o della terracotta per l’esterno.

Scritto da Veronica Rizzo
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Design e cultura si incontrano nelle librerie in metallo

Meravigliose idee per un bagno di lusso

Leggi anche
Contents.media