Home » Arredamento » Sala » Arredamento soggiorno in stile giapponese: l’oriente che conquista

Arredamento soggiorno in stile giapponese: l’oriente che conquista

Tra contemporaneità e tradizione, l'arredamento in stile giapponese è fonte di fascino e ispirazione.

Il mondo orientale diventa sempre più affascinante. Difficile è ormai sottrarsi dalla bellezza e dall’influenza di questa atmosfera anche nel mondo occidentale. Fonte di ispirazione, lo stile di vita di alcune culture orientali si fonda sul benessere e sulla serenità e gli spazi della casa rispecchiano questa mentalità.

Advertisements

Ecco perché l’arredamento del soggiorno in stile giapponese è perfetto per creare un ambiente rilassante.

Arredamento soggiorno in stile giapponese: come realizzarlo

Nell’arredamento, lo stile giapponese rispecchia lo stile di vita tipico della sua cultura, la mentalità zen. Essere zen significa ricercare il benessere, la semplicità e l’armonia. Il soggiorno in stile giapponese deve ricreare questa atmosfera. Tipico infatti è l’avvicinamento al minimalismo, fondato su essenzialità e semplicità. Volete donare al vostro soggiorno un’atmosfera rilassante?

Ecco come realizzare questo ambiente nella vostra casa.

Organizzare gli spazi

Nell’arredamento giapponese è fondamentale l’influenza del Feng Shui, ovvero della filosofia dell’arredamento armonioso. La scelta dei colori, dei materiali o dei complementi d’arredo deve essere in linea con gli elementi naturali: fuoco, aria, acqua e terra.

L’arredamento del soggiorno in stile giapponese si fonda su linee geometriche e sull’essenzialità. Fondamentale è realizzare un ambiente pulito e ordinato. Il primo passo da compiere è quello di organizzare gli spazi in modo da creare un ambiente il più aperto e luminoso possibile. Il salotto open space è infatti la scelta migliore.

In alternativa, si può decidere di chiudere gli ambienti utilizzando delle porte scorrevoli, tipiche dello stile giapponese. Queste permettono di garantire una maggiore privacy, mantenendo però lo spazio ampio e luminoso. Infatti, se rivestite in carta di riso, riescono a filtrare naturalmente la luce anche quando sono chiuse.

La scelta dei colori

I colori sono fondamentali in questo tipo di arredamento. Per ricreare un’atmosfera naturale e rilassante, i colori tenui sono la scelta migliore. Beige, marrone, bianco panna, tortora. Queste sono sicuramente le tonalità preferite. Importante è non utilizzare colori appariscenti o creare effetti cromatici sgargianti.

La scelta dei materiali

I materiali più utilizzati nello stile giapponese sono sicuramente il legno e il bambù. Adatti a molteplici usi e funzioni, contribuiscono a creare un ambiente naturale e armonioso. La carta di riso è un altro elemento predominante, tipica nella realizzazione dei separé e delle porte scorrevoli.

La scelta dei mobili

La regola dell’arredamento in stile giapponese è eliminare tutto ciò che è superfluo. Lo spazio deve essere essenziale, non deve essere ostacolato da mobili ingombranti o decorazioni eccessive.

Tipico dell’arredamento giapponese è il divano letto futon. Caratterizzato da una struttura in legno e da un materasso futon, rispecchia perfettamente l’idea di essenzialità. Bastano poche mosse per trasformarlo in comodo letto, adatto al riposo pomeridiano o all’accoglienza di ospiti.

Nel salotto si trova solitamente un tavolino basso, accompagnato dalle tipiche sedie Zaisu, o in alternativa da cuscini. Questi complementi d’arredo sono tipici dello stile giapponese e si utilizzano anche per i pasti.

Il soggiorno può essere arredato utilizzando dei separé. Perfetti per dividere gli ambienti, sono anche ottimi elementi decorativi. Ne esistono in diversi colori, materiali e fantasie e sono una soluzione ottimale per ricreare un’atmosfera orientale.

Gli altri mobili del soggiorno devono essere semplici ed essenziali. Non bisogna eccedere nella scelta dei complementi d’arredo, ma creare un ambiente quasi vuoto, ordinato e pulito. Si può optare per una bassa libreria contenitiva o per un piccolo porta oggetti.

Il pavimento

Il pavimento tipico dell’arredamento in stile giapponese è il tatami. Nel soggiorno giapponese non sono contemplati altri materiali. Il pavimento deve essere rivestito dalla pavimentazione tradizionale, composta da stuoie di paglia di riso intrecciate e pressate.

Comodo e confortevole, il pavimento tatami permette di svolgere numerose attività seduti per terra e di rilasciare nell’ambiente una piacevole fragranza, derivante dalla paglia intrecciata.

L’illuminazione

Per completare l’arredamento del soggiorno, l’illuminazione è fondamentale. Scegliere lampade dalle forme semplici e realizzate con materiali naturali è la soluzione migliore. Importante è anche garantire l’entrata della luce naturale nella stanza, infatti le tende in carta di riso sono perfette per mantenere l’ambiente sempre luminoso.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mobili soggiorno stile vintage: il retrò torna attuale

Come abbellire una vecchia cucina: dare nuova vita all’ambiente

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.