Come progettare cabine armadio fai da te: tutti i consigli

Cabine armadio economiche e realizzate con poca spesa? Sì, se sai come farlo. Ecco una guida per progettare cabine armadio fai da te.

Chi non desidera organizzare i vestiti, gli accessori e le scarpe in maniera ordinata? Oltre che per una questione puramente estetica, una buona sistemazione degli oggetti di uso quotidiano consente di risparmiare tempo prezioso per prepararsi prima di uscire di casa.

Non occorre avere a disposizione un grosso budget per realizzare questo sogno. Ecco allora una guida di idee e consigli utili per realizzare cabine armadio fai da te semplici ed economiche.

Armadi guardaroba: dimensioni e misure

Le cabine armadio possono essere di quattro differenti tipologie: stanza indipendente adiacente alla camera da letto, vano ricavato nella camera da letto, divisione visiva e non strutturale dell’ambiente, semplice arredo contenitore.

Le soluzioni più spaziose si riferiscono solitamente a cabine armadio ricavate in stanze adiacenti la camera da letto.

In questo caso, allestire una cabina armadio è semplice e immediato: basterà aprire la porta.

Armadio guardaroba creativo

Le dimensioni minime per progettare una cabina armadio fai da te devono essere di almeno due metri quadri, con un ingombro di 120 cm in profondità e 220/260 cm in larghezza.

Cabine armadio fai da te

Per riuscire a realizzare cabine armadio fai da te non serve molto. Dopo aver fatto le opportune considerazioni e aver deciso quale tipologia di cabina armadio si adatta meglio alla tua casa per dimensioni e misure, ti basterà dar sfogo a fantasia e creatività. Sì a idee creative e originali, soluzioni uniche, oggetti di riciclo creativo e alternative fai da te invece delle classiche soluzioni per armadi guardaroba. Osare porterà a risultati ancora più soddisfacenti.

Divisori leggeri

Il prezzo di una cabina armadio è determinato principalmente dagli elementi contenitivi, dalle armadiature e dalle ante. Per realizzare una soluzione economica si può quindi optare per chiusure semplici, come pareti realizzate in cartongesso o sistemi di chiusure con tende appese al soffitto.

Cabine armadio con chiusura a tende

Questa scelta permetterà di risparmiare senza rinunciare alla funzionalità. Per i tendaggi, si può decidere tra modelli e varietà diverse: tende a scorrimento, a pannello, tende a rullo o veneziane ideali per creare porzioni in verticale.

Non solo camere da letto

Chi ha detto che le cabine armadio devono per forza essere realizzate in camera da letto? Se lo spazio della zona notte è ridotto, è possibile realizzare la cabina armadio in un angolo della zona giorno. La forma a L con chiusura in diagonale (magari un pannello realizzato in cartongesso), permetterà di rubare meno spazio possibile al living e guadagnare così una zona utile e pratica un perfetto guardaroba fai da te.

Sfruttare spazi inutilizzati

Se nessuna delle stanze presenti in casa ha le dimensioni sufficienti per ricavare una cabina armadio, ricerca quegli spazi che vanno spesso dimenticati e che non si sa mai come sfruttare. Può essere un sottoscala, un corridoio lungo e largo, le nicchie o i disimpegni tra camere e bagni. Basterà delimitare l’area prescelta con un divisorio e scegliere un’illuminazione adeguata per avere una fonte di luce necessaria all’occorrenza.

Scaffalature riciclate

Dopo aver deciso il posizionamento e gli elementi contenitivi, non resta che attrezzare lo spazio guardaroba. Quindi largo a fantasia e creatività! Una soluzione semplice economica per realizzare cabine armadio fai da te è quella di acquistare delle scaffalature in legno o in metallo di dimensioni e misure differenti.

Guardaroba economico

Le scaffalature sono elementi modulari, robusti e piuttosto facili da montare e costano decisamente meno rispetto alle classiche strutture in legno massello degli armadi tradizionali.

Nuova vita a contenitori e scatole

Infine, per completare le attrezzature interne con l’inserimento di moduli più piccoli, fai spazio ancora una volta alla creatività. Opta per contenitori riciclabili, come scatole, cassette in legno o scatoloni. Una volta puliti e rivestiti con carta adesiva (ideale la carta profumata per cassetti), risulteranno perfetti per contenere magliette piegate, calze, mutande e piccoli accessori come cinture e foulard.

Scritto da Redazione Casa
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lavelli da cucina: l’importanza di scegliere modelli pratici e di design

Lavandini in pietra nel proprio bagno: perchè sceglierli e alcuni esempi

Leggi anche
Contents.media