Come costruire un pouf poggiapiedi: riciclare e creare

Idee e consigli su come riciclare per costruire un pouf poggiapiedi con il fai da te.

Il pouf è sicuramente un elemento molto comodo in una zona living. Oltre ad arredare la casa, permette un ulteriore appoggio in caso di ospiti. In questo articolo andiamo a vedere come costruire un pouf poggiapiedi con il fai da te, cercando di riciclare elementi che abbiamo già a casa.

Advertisements

Come costruire un pouf poggiapiedi

Spesso in casa abbiamo tantissimi materiali di cui vogliamo sbarazzarci, ma invece non abbiamo un pouf su cui sistemarci comodamente. Vediamo come costruire un pouf poggiapiedi con materiali di scarto grazie al fai da te.

Pouf fai da te con le cassette della frutta

Quante volte vi è capitato di recarvi dal fruttivendolo e, dopo aver comprato molta frutta, lui vi abbia dato una cassetta di legno? Che potete farne? Al posto di buttarla, anche perché, il riciclo di questo materiale è piuttosto difficoltoso, potete invece utilizzarla per realizzare un pouf poggiapiedi.

Innanzitutto prendete della schiuma, della gomma piuma, o comunque un materiale che vi funga da imbottitura, e fissatela tramite colla a caldo o cinghie, alla struttura della cassetta di legno.

Successivamente coprite il tutto con il Dacron, un materiale che potrete trovare nei negozi di tessuti o nelle falegnamerie. Alla fine ricoprite il tutto con un tessuto adatto per tendaggi o cuscini, et voilà, avrete finalmente un pouf poggiapiedi personalizzato. Se vorrete, potrete anche posizionare dei piedini, precedentemente comprati in un negozio di bricolage, per dare un’aria ancora più completa al vostro pouf.

Riciclare le bottiglie di plastica

Le bottiglie di plastica sono un grandissimo problema per l’ambiente, perché, se vengono disperse in maniera scorretta, causano ingenti danni sia alla flora che alla fauna. Possiamo invece utilizzarle per creare un pouf ecosostenibile, in poche, semplici mosse.

Prima di tutto bisogna lavarle ed asciugarle. Successivamente bisogna fissarle tra di loro con scotch, colla a caldo, oppure qualsiasi materiale che riesca a tenerle unite e salde tra di loro. Prendete due pezzi di cartone circolari, molti supermercati li regalano a fine giornata, perché altrimenti andrebbero buttati, e posizionateli uno sulla parte superiore e l’altro su quella inferiore. Per rendere il pouf morbido, prendete della schiuma o della gommapiuma e ricoprite tutto con l’elemento scelto. Il rivestimento potrà essere o in classico tessuto, oppure in maglia.

Dare vita a vecchie trapunte

Questo è probabilmente il metodo più semplice, perché le trapunte si prestano molto bene a questo tipo di progetto. Basterà comprimere e cucire insieme varie trapunte per ottenere un pouf poggiapiedi, oppure, per dare un tocco di completezza, potrete rivestire l’elemento che avete ottenuto con un tessuto specifico, oppure per un effetto patchwork, potrete lasciare che le fantasie delle varie trapunte vengono fuori da sole.

Come riutilizzare un vecchio cassetto

Un vecchio cassetto può diventare la base per un pouf contenitore. Basterà ricoprire il cassetto con una lastra di legno, e successivamente con uno strato di schiuma o gommapiuma, ricoprire il tutto con un tessuto adatto, e infine prendere due assi di legno più piccole per fissare il tutto alla parte inferiore, cioè alla lastra di legno. Infine aggiungete due piedini ed il gioco sarà fatto! Ecco che avrete creato da soli con le vostre mani un pouf poggiapiedi con un comodo contenitore. E se il cassetto che avete scelto sarà in delle tinte pastello o dalla linea vintage, allora sarà perfetto per un salotto shabby chic.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Arredamento stile cottage inglese: il fascino della campagna

Arredamento in stile gipsy: un’esplosione di colori

Leggi anche
Contents.media