Cos’è l’interior design giapponese? Guida all’estetica minimalista

Questo stile senza tempo si fonda sulla semplicità e sul legame con la natura.

L’estetica serena dell’interior design giapponese, Japandi, combina gli stili giapponese e scandinavo. Questo approccio pacifico all’arredamento incoraggia il relax in casa mescolando l’ethos culturale di entrambe le regioni in un’unica tecnica zen. Tuttavia, per comprendere appieno il Japandi, è necessario prima comprendere gli elementi fondamentali del design di ciascuna regione.

Il design giapponese, fondato sulla semplicità e sul legame con la natura, è caratterizzato da linee pulite, texture grezze, una tavolozza neutra e uno stile minimale.

Principi dell’interior design giapponese

Incorporare materiali e strutture naturali

Volete catturare la serenità degli spazi giapponesi? Scegliete una tavolozza concisa di materiali naturali, tra cui legno, pietra e vetro. Il legno svolge un ruolo importante, perché tradizionalmente “l’uso del colore è limitato”. Consigliamo di utilizzare legni naturali e luminosi con meno rossore, come la betulla o la quercia bianca. Sia i soffitti che i pavimenti sono spesso rivestiti con pannelli di legno tattile.

Utilizzare una tavolozza di colori neutri

Negli interni tradizionali giapponesi, le pareti sono bianche o intonacate di beige chiaro. Quando il colore compare, si ispira alla natura e spesso presenta una sottile gradazione. Non si usa un bianco perfetto, ma un bianco sfumato. A volte si tratta di un bianco che funziona con il pavimento, quindi ha un po’ di marrone.

interior design giapponese casa

Portare l’esterno all’interno

L’architettura giapponese è nota per la sua fusione di spazi interni ed esterni. Aggiungete finestre a tutta altezza e porte scorrevoli per esporre un giardino e far entrare aria fresca. Uscite nella ‘engawa’ (veranda) e godetevi la vista del giardino. Le viste sul giardino verde sono parte attiva del progetto e fungono da arte in movimento. Ecco perché potreste preferire la porta-finestra a libro.

Ridurre il disordine “rumoroso”

Rumore è una parola importante. Il mondo oggi è molto rumoroso; anche sul cellulare dobbiamo rispondere in continuazione e molte cose rumorose sono nella nostra testa. Nel design si può creare meno rumore e sentirsi tranquilli. Il miglior consiglio è di semplificare. Meno disordine può significare anche più libertà.

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La splendida villa sul Lago di Como di George Clooney: interni e stile

Splendidi modi per decorare il giardino con le luci sospese

Leggi anche
Contentsads.com