Design sostenibile: la natura in casa

Alcune scelte possono impattare sulla qualità di vita.

Che sia in una casa d’epoca o moderna, il design sostenibile non mostra segni di diminuzione. Tuttavia, con una maggiore consapevolezza del disboscamento illegale e della distruzione delle foreste pluviali, i produttori stanno insistendo sull’approvvigionamento da foreste ben gestite.

In questo caso, quindi, gli alberi vengono ripiantati quando vengono abbattuti. Comprare da aziende che usano legname prodotto in casa e riciclato è l’opzione di design più sostenibile.

Oggi vi parliamo di un’azienda britannica che ha fatto della sostenibilità il suo punto di forza.

Talento coltivato in casa

Benchmark ha iniziato con tre persone e ora ha un team di 70 persone, nel Berkshire e nel Dorset, con laboratori di fresatura, ebanisteria, impiallacciatura, finitura, lavorazione del metallo e tappezzeria.

L’azienda è impegnata a formare una nuova generazione di artigiani nel loro programma di apprendistato, che è in corso da 30 anni.

Sebastian Cox trasforma gli alberi abbattuti in oggetti unici e lavora quasi esclusivamente con legni duri britannici. In questo modo fa emergere il colore individuale, le venature e il carattere, rifinendo con oli e macchie senza tossine. Visitano anche piccoli giardini con la loro motosega portatile per lavorare su alberi singoli e trasformarli in un pezzo di arredamento per la vostra casa, “dall’albero alla tavola”.

La cucina di Sebastian Cox: design sostenibile

I pavimenti in sughero sono caldi sotto i piedi e hanno buone proprietà isolanti e ignifughe. Più della metà della fornitura mondiale proviene dal Portogallo, ed è un’industria rurale che è stata duramente colpita sono stati introdotti tappi in metallo e plastica. La quercia da sughero non deve essere abbattuta per raccogliere la corteccia, che ricresce in tre anni. Ciò che significa che i lavoratori possono essere impiegati per mantenere le foreste e continuare a fornire questo prodotto rinnovabile.

design sostenibile casa

Il bambù è sempre più popolare come materiale da costruzione per la sua forza e versatilità, adatto sia per le pareti che per i pavimenti. Si tratta di una coltura sostenibile che cresce rapidamente; l’unico aspetto negativo è che proviene principalmente dall’Asia, quindi l’impronta di carbonio è considerevole.

Anche la pietra arenaria indiana è molto richiesta, soprattutto per gli esterni, ma per evitare di contribuire allo scandalo del lavoro minorile in cave pericolose, assicurati di interrogare il fornitore sulla sua provenienza.

Design sostenibile: pavimentazioni e tappeti

A seconda della superficie che è stata scelta, può essere opportuno coprire l’intera superficie o semplicemente aggiungere tappeti, passatoie o stuoie. I pavimenti nudi possono essere valorizzati con vernici resistenti prive di composti organici volatili (COV), che sono inquinanti chimici, soprattutto con i più piccoli in giro.

Il tappeto è il miglior investimento per la tua casa. Scegliere il tappeto giusto significa dare alla tua abitazione un tocco di personalità e carattere. Prima di partire alla ricerca del tappeto, assicurati di avere bene in mente le misure, i colori e le proporzioni dello spazio destinato al tuo prossimo acquisto.

Generalmente si sceglie un tappeto per creare un po’ di calore e morbidezza a portata di piedi. Non basta scegliere il tappeto che ti piace di più, ma dovrai avere bene in mente dove andrai a posizionarlo e come integrarlo al resto dell’arredamento.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Scelte di pavimentazione naturale per la casa: le migliori idee

Decorare la casa con pezzi recuperati e riciclati

Leggi anche
Contents.media