Importanti segnali che indicano quando sostituire il climatizzatore

I condizionatori d'aria sono progettati per durare tra i 10 e i 20 anni. Tuttavia, la loro durata di vita dipende da vari fattori.

Sapere quando sostituire il climatizzatore è molto importante per diversi fattori. I segnali da considerare sono diversi e intervenire in tempo vi permetterà anche di risparmiare sui costi energetici.

Quando sostituire il climatizzatore: i segnali importanti

Invecchiamento del sistema

I condizionatori d’aria sono progettati per durare tra i 10 e i 20 anni.

Tuttavia, la durata di vita del climatizzatore dipende da vari fattori. Se il vostro impianto ha più di 10 anni, dovreste iniziare a pensare di sostituirlo. Anche se il sistema funziona, probabilmente è meno efficiente e consuma molta energia.

Le unità HVAC prodotte 10 o più anni fa utilizzano il refrigerante R-22. Questo refrigerante è obsoleto e consuma molta energia. L’aggiornamento a un’unità nuova e moderna riduce l’impronta di carbonio e fa risparmiare sulla bolletta energetica.

Aumento del tempo di funzionamento

L’aumento del tempo di funzionamento del sistema è un altro dei segnali che indicano la necessità di sostituire il climatizzatore. Si noterà che il sistema si avvia frequentemente o rimane acceso più a lungo prima di raggiungere i livelli di temperatura desiderati. L’aumento del tempo di funzionamento è spesso dovuto a bobine danneggiate e a motori di soffiatura guasti. Controllate questi componenti prima di sostituire l’intera unità.

Se il motore di ventilazione e le serpentine funzionano perfettamente, l’aumento del tempo di funzionamento è segno che il sistema non è in grado di produrre in modo efficiente aria sufficiente per regolare la temperatura interna. Non esitate a ordinare una nuova unità se il sistema presenta lo stesso problema anche dopo aver riparato questi componenti.

quando sostituire il climatizzatore

Riparazioni frequenti

Anche se la maggior parte delle singole parti dell’impianto HVAC sono sostituibili e riparabili, alla fine questi componenti si usurano, rendendo necessaria la sostituzione completa dell’unità. Tuttavia, non tutti i componenti del sistema valgono la pena di essere riparati. Ad esempio, la sostituzione è preferibile alla riparazione se il motore, la bobina o il compressore dell’impianto si guastano. Queste parti sono costose e la manodopera necessaria per sostituire questi componenti vitali è elevata.

Sebbene il costo iniziale dell’acquisto di un intero sistema possa essere elevato, i costi delle frequenti riparazioni si sommano rapidamente. È più vantaggioso investire questo denaro nell’acquisto di un nuovo sistema. Una volta scelto e acquistato un nuovo climatizzatore, è necessario richiedere l’aiuto di un professionista durante l’installazione per ottenere il massimo dall’unità HVAC.

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Acquisto di mobili da patio: fattori da considerare

I migliori gadget per trasformare la stanza degli ospiti

Leggi anche
Contents.media