Quale climatizzatore scegliere per la propria casa

Nelle seguenti righe, tutte le considerazioni da fare per scegliere quale climatizzatore acquistare.

Attrezzare al meglio la propria casa significa scegliere tutti i dispositivi necessari per garantire confort e praticità a chi la abita. In molti infatti fanno considerazioni sull’esposizione della propria abitzione: se farà molto caldo in una zona o se sarà troppo umido in un’altra.

Diventa quindi importante comprendere nell’arredamento alcuni accessori che aiutino a raffreddare (e in alcuni casi anche a riscaldare) l’ambiente. Ecco quindi una mini guida per capire quale climatizzatore scegliere.

Perchè un climatizzatore?

Tra le informazioni specifiche di cui tenere conto, c’è il fatto che il climatizzatore abbia più funzioni di un condizionatore. Quest’ultimo infatti non permette di scegliere la temperatura a cui portare la stanza. Alcuni tipi di climatizzatore inoltre, possono deumidificare l’aria, evitando la formazione di muffa sulle pareti.

Permettono inoltre dei notevoli risparmi anche a livello energetico.

Climatizzatore

Climatizzatore: quale scegliere e altre considerazioni

Soprattutto in abitazioni eccessivamente esposte al caldo estivo, sarà fondamentale scegliere il climatizzatore adatto a tutti gli ambienti della casa. Di seguito, tutte le considerazioni da fare per scegliere al meglio.

Budget e certificazioni

Come per ogni cosa, bisognerà fare prima i conti con il budget che si ha a disposizione. Esistono marche economiche, che consentono di acquistare modelli base, e marche più costose. Climatizzatori pluricertificati saranno una garanzia a livello di sicurezza, ma avranno prezzi decisamente più alti. Il consiglio è sempre quello di stabilire il proprio budget facendo una media tra le funzionalità di cui i modelli dispongono e l’affidabilità delle marche presenti. A volte, puntando troppo al risparmio si rischia di avere spiacevoli conseguenze in seguito.

Spazio a disposizione

Un climatizzatore può essere di diverse dimensioni. Bisognerà considerare in anticipo in quale punto della casa si vorrebbe effettuare l’installazione e prendere bene le misure.

Climatizzatore3

Caldo e freddo

Nello scegliere il giusto dispositivo è necessario chiedersi se si voglia avere a disposizione un climatizzatore che si limiti a raffreddare la casa, o che possa anche riscaldarla: non tutti hanno questa funzionalità.

Climatizzatore1

La potenza adatta

Il valore della potenza che il climatizzatore raggiunge è scritto nella sua etichetta ed è espresso in KW oppure in Btu/h. Se questi valori sono elevati significa che il climatizzatore riscalderà o raffredderà aree più ampie. Nello scegliere quello più adatto alla propria casa, sarà necessario considerare quindi di quanti metri quadri dovrà occuparsi il dispositivo.

Climatizzatore4

Uno o molti?

Dopo aver scelto la marca o il modello più adatto secondo i criteri precedenti, non resta che decidere quanti dispositivi acquistare. Esiste la possibilità di comprare climatizzatori portatili che potranno essere spostati in ogni stanza in base all’occorrenza. In questo modo non sarà necessario acquistarne troppi. Questi hanno però alcuni difetti: sono più rumorosi, più costosi e necessitano di più energia per funzionare.

Climatizzatore2

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Arredare casa in primavera: fiori e colori per un ambiente armonioso

Finestre dalle forme particolari: strane ma funzionali

Leggi anche
Contents.media