Tie Dye per l’arredamento d’interni: stile psichedelico anni ‘70

Qui di seguito tante idee semplici e fai-da-te per riportare tutti i colori dello stile Tie Dye nell’arredamento degli interni di casa propria.

Una moda vintage che torna dal passato per entrare nelle case moderne: il Tie Dye è l’ultima tendenza che viene riproposta per un arredamento fai-da-te, decisamente colorato. Di seguito, tanti spunti per provare a riproporre questo stile nella propria abitazione.

Tie dye casa 7

Il Tie Dye nel corso degli anni

Questo stile era nato negli psichedelici anni ’70 e andava a coinvolgere prevalentemente i tessuti e le stoffe utilizzate dai giovani figli dei fiori.

Più avanti, verso gli anni ’90, in molti hanno lo hanno riportato in vita in versione fai-da-te, ricominciando a tingere i tessuti con queste macchie colorate.

Tie dye casa 8

In tempi più recenti, intorno al 2020, soprattutto grazie al Coachella, il festival musicale che si svolge ogni primavera in California, il Tie Dye conquista le nuove generazioni, anche perchè riconosciuto come il dress code per accedere all’evento.

Tie Dye nell’arredamento: tante idee

Molti puntano il dito contro la cancellazione del Coachella del 2020, altri fanno notare come il Tie Dye fosse già tornato sulle passerelle degli stilisti più in voga, quello che è certo è che questo stile è stato riportato in tendenza. Questa volta però, i tessuti con tinte psichedeliche non si limitano ad essere stoffe per l’abbigliamento: il Tie Dye approda nell’arredamento. Di seguito, alcune idee su come arredare la propria casa secondo questo stile.

Cuscini colorati

Il primo modo per portare il Tie Dye nella zona giorno è quello di utilizzarlo per il rivestimento dei cuscini del divano. Lo stesso vale per i cuscini della zona notte, optando però per colori più rilassanti, come le sfumature del blu e dell’azzurro.

Tie dye casa

Per i più audaci, si potrebbe andare oltre ai semplici cuscini, scegliendo di pitturare con sfumature colorate anche dei teli con cui ricoprire il divano e il lenzuolo per il proprio letto. Anche in questo caso, meglio scegliere tonalità diverse in base alla zona di cui ci si sta occupando: sì ai colori brillanti e accesi per il soggiorno.

tye dye camera da letto

Carta da parati

E se si volesse portare il Tie Dye anche sulle pareti? Il modo più semplice e veloce è quello di applicare della carta da parati con motivi psichedelici. L’effetto finale sarà sicuramente strabiliante per gli ospiti della casa.

muro effetto tye dye

Arte Tie Dye

Le pareti della casa possono essere anche abbellite appendendo dei quadri che riprendano i motivi del Tie Dye, oppure, si potrebbero realizzare dei tessuti colorati, armandosi di un telo bianco e di tutte le tinte che si vorranno utilizzare: il risultato sarà un’opera Tie Dye fai-da-te unica e colorata, anch’essa da appendere.

quadri tye dye

Le tende

Una volta capito come produrre dei teli in stile Tie Dye li si potrebbe utilizzare per le tende della cucina, o di qualsiasi altro ambiente. È importante scegliere con attenzione i colori per il mescolamento, perchè ad esempio, il giallo e il viola potrebbero unirsi creando il marrone.

tende stile tye dye

Utensili da cucina

È possibile trovare nei negozi anche accessori da cucina in questo stile, che si potranno poggiare su delle tovaglie decorate con il metodo fai-da-te di cui accennato sopra.

stoviglie tye dye

Scritto da Andrea Elisa Nasta
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Bonus mobili 2021: come funziona, requisiti e novità

Piscine interrate moderne: come rendere unica la tua villa

Leggi anche
Contents.media