Colori delle pareti in cucina: scegliere quello giusto

Tutti i consigli per scegliere i colori delle pareti in cucina.

La cucina è un ambiente della casa particolarmente funzionale ed è importante arredarla secondo le proprie esigenze e comodità. L’occhio però vuole sempre la sua parte e per rendere una stanza vivibile e armoniosa, anche il design e i colori sono fondamentali.

Advertisements

Vediamo come scegliere i colori delle pareti in cucina.

Colori delle pareti in cucina: consigli pratici

Il colore gioca un ruolo fondamentale nel creare un ambiente accogliente e ospitale. Sono numerose le scelte che si possono compiere tenendo conto della dimensione della stanza e dello stile di arredamento prescelto.

Cucina piccola

In una cucina dalle dimensioni limitate, non rimpicciolire o incupire ulteriormente l’ambiente è fondamentale. Per le pareti si consiglia infatti di utilizzare tonalità chiare o neutrali, in modo da rendere l’ambiente luminoso.

Cucina grande

In una cucina ampia e spaziosa, non ci sono particolari limitazioni nella scelta del colore. La grandezza dell’ambiente può però essere sfruttata per osare con i colori o per puntare su tonalità molto scure, perfette per un design moderno.

La scelta dei colori secondo lo stile dell’arredamento

Fondamentale è tenere presente lo stile dell’arredamento prima di scegliere il colore delle pareti. I due elementi devono infatti essere in armonia, in modo da creare un’atmosfera accogliente e unica.

Vediamo quali sono i colori più adatti.

Cucina moderna

L’arredamento moderno offre molte possibilità e combinazioni con cui sbizzarrirsi. Le tonalità tra cui scegliere sono svariate. Se siete amanti di linee minimal e contemporanee, il grigio, il nero o il bianco sono tonalità perfette per creare continuità con i complementi d’arredo.

In alternativa, anche le tinte shock sono perfette per questo tipo di arredamento. Giallo, rosso e blu sono le tonalità più gettonate per creare abbinamenti di colori e pareti uniche e originali.

Cucina in stile bohemien

Lo stile bohemien è un’esplosione di colori e vivacità. La cucina deve essere caratterizzata da un’atmosfera allegra ed esuberante. Fondamentale è osare. Scegliere tonalità calde e vivaci e creare abbinamenti innovativi è la soluzione migliore per rispecchiare questo tipo di arredamento.

Cucina in stile industriale

La cucina in stile industriale si caratterizza di elementi grezzi e semplici. Allo stesso modo, le pareti devono essere in armonia con i colori e i materiali tipici di questo arredamento. Accanto a complementi in legno, acciaio e pelle, le tonalità scure sono quelle più adatte. Le più gettonate? Il grigio scuro o la vernice lavagna, una pittura particolare su cui è possibile scrivere con i gessetti.

Cucina classica

In una cucina classica, il legno chiaro e gli inserti in pietra fanno da protagonisti. Le tonalità più adatte a questo stile sono i colori caldi o neutrali, che permettono di creare un ambiente confortevole e tradizionale. Beige, giallo, panna o tortora sono solo alcuni dei colori tra cui scegliere.

Cucina in stile shabby chic

Lo stile shabby chic si caratterizza per un’atmosfera elegante e country allo stesso tempo. Le tonalità più adatte a questo tipo di arredamento sono le tinte neutre o pastello. Dal beige fino ad arrivare al rosa chiaro e all’azzurro sono moltissimi i colori adatti a creare un’ambiente romantico e armonioso.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Casa di Donald Trump: un attico da 100 milioni di dollari

Come illuminare il garage: luci ottimali e poco ingombranti

Leggi anche
Contents.media