Come costruire i telai delle porte esterne: guida per la casa

Che stiate ristrutturando la vostra casa o che vogliate un ingresso aggiuntivo, ecco il modo più semplice per aggiungere una nuova porta esterna.

Sapevate che è possibile costruire i telai delle porte esterne da soli? Se state cercando di aggiungere una nuova porta esterna alla vostra casa, che si tratti di una coppia di porte-finestre che si aprono sul patio o di una porta olandese che conferisce un fascino rustico all’ingresso, siete nel posto giusto.

Vi guideremo attraverso l’intero processo di intelaiatura di una porta esterna, compreso il taglio del muro a secco, l’assemblaggio di nuove borchie e la costruzione di un nuovo telaio della porta.

Per questo progetto di ristrutturazione della casa dovrete dedicare una o due giornate intere. Probabilmente avrete bisogno di un aiutante che vi assista e dovrete essere a vostro agio nel rimuovere i materiali delle pareti, tagliare il legname e costruire l’intelaiatura delle pareti.

Come costruire i telai delle porte esterne

Determinare la posizione della porta

Una volta determinata la posizione della nuova porta d’ingresso, controllate che non vi siano ostacoli nel muro. Una rapida occhiata dal seminterrato o dall’intercapedine spesso vi dirà cosa si nasconde nel muro sovrastante. Ma aspettatevi l’imprevisto quando tagliate un muro e lavorate con attenzione per evitare di danneggiare le linee elettriche.

Pianificare l’apertura

Utilizzate un cercatore di viti prigioniere per determinare la posizione delle viti prigioniere e pianificare l’apertura. Utilizzate una livella per tracciare le linee dell’apertura grezza finale e verificate che sia quadrata, a piombo e in piano. Tracciare linee di 1-1/2 pollici dal pavimento al soffitto. Tagliare e rimuovere il muro a secco.

Taglio attraverso le viti prigioniere

Utilizzate una sega circolare e una sega alternativa per tagliare in due punti ciascuna vite prigioniera esposta. Se siete sicuri delle vostre capacità di misurazione e di taglio, potete tagliare la parte inferiore di queste viti prigioniere per utilizzarle come fondo delle stecche, ma devono essere tagliate dritte e squadrate.

Contrassegnare le posizioni dei perni

Fate leva sulle viti prigioniere e staccatele dalla piastra inferiore. Per sicurezza, estrarre i chiodi esposti dalla parete esterna o piegarli mentre si lavora. Quindi, segnare le posizioni delle viti prigioniere e dei martinetti. Le viti prigioniere hanno uno spessore di 1-1/2 pollici. Controllare che la distanza tra le viti prigioniere sia uguale alla larghezza dell’apertura grezza.

Assemblare le viti prigioniere e i martinetti

Assemblare una combinazione di perni king e jack. Tagliare il perno del martinetto all’altezza dell’apertura grezza, meno 1-1/2 pollici (per tenere conto dello spessore della piastra inferiore). Quindi, tagliare il perno di collegamento in modo che raggiunga la piastra inferiore e la piastra superiore. Posizionare la vite prigioniera sopra la vite prigioniera e inchiodare o avvitare i pezzi insieme.

Fissare i perni

Battere la combinazione di perno e martinetto in posizione e utilizzare una livella per verificare che sia a piombo. Posizionare il perno del martinetto a circa 1/4 di pollice all’interno della linea di layout (si sposterà quando si inserisce il dispositivo di fissaggio).

Fissare i perni

Per fissare le viti o i chiodi a testa zigrinata alla piastra inferiore, utilizzare chiodi o viti a testa zigrinata. Inoltre, inserire gli elementi di fissaggio angolari attraverso le facce delle viti prigioniere. Fissateli alla piastra superiore nello stesso modo. Se si utilizza un perno esistente come perno principale, tagliare un perno a cricchetto e fissarlo al perno esistente. Allineare con cura il bordo anteriore della vite prigioniera con il bordo anteriore della vite prigioniera esistente.

come costruire i telai delle porte esterne

Costruzione della testata

Per costruire una testata:

  1. Tagliare due pezzi di 2×6 (o più grandi) della larghezza dell’apertura grezza, più 3 pollici (per tenere conto dello spessore delle due viti prigioniere).
  2. Tagliare distanziatori in compensato da 1/2 pollice.
  3. Lavorando sul pavimento, impilate i pezzi con le corone rivolte nella stessa direzione (vedi passo successivo) e usate una squadra per assicurarvi che siano allineati.
  4. Fissare i pezzi con due viti da 3 pollici o chiodi da 16d ogni 8 pollici.

Determinare la corona

Osservare la testata per determinarne la corona, ovvero il punto in cui si protende verso l’alto al centro. Posizionare la testata, con il lato della corona rivolto verso l’alto, sopra le viti prigioniere. Potrebbe essere necessario battere la testata in posizione.

Fissare la testata

Fissare la testata con viti o chiodi ad angolo. Se avete rimosso un’ampia sezione di cartongesso, potete invece inserire i dispositivi di fissaggio attraverso la faccia esterna delle viti prigioniere.

Controllare l’ortogonalità dell’intelaiatura della porta esterna e testare la nuova porta

Verificate che l’intelaiatura della porta esterna sia quadrata, piana e a piombo. Non è necessario che sia perfetta, ma dovrebbe essere abbastanza vicina. Se avete dei dubbi, montate la porta temporaneamente per assicurarvi che si adatti. Se l’apertura non è quadrata, è possibile rimuovere gli elementi di fissaggio in alto e spostare le viti prigioniere.

Taglio delle viti prigioniere

Tagliate delle viti prigioniere corte per inserirle tra la testata e la piastra superiore. Picchiettatele nel punto in cui si trovavano le vecchie viti prigioniere. I pezzi corti di questo tipo sono soggetti a spaccarsi, quindi assicuratevi di praticare dei fori pilota e di fissarli con viti o chiodi ad angolo. Quindi, con un seghetto alternativo, tagliate la piastra inferiore fino al pavimento. Fate leva sulla piastra.

Forare il rivestimento

Praticare dei fori da 1 pollice attraverso il rivestimento ad ogni angolo. Inserite la lama di una sega alternativa in un foro e tagliate attraverso il rivestimento, usando i montanti e la testata come guida. Se il rivestimento è in stucco, tagliare prima lo stucco.

Smaltimento del rivestimento

Chiedere a uno o due aiutanti di prendere la sezione di rivestimento e guaina mentre cade. Tagliate la sezione in pezzi usa e getta e portatela nella spazzatura.

Leggi anche:

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Scaffali esagonali in legno per le pareti: la guida fai da te

Come sostituire il termostato di casa: preziosi consigli

Leggi anche
Contents.media