Copripiumino per la camera da letto: quale scegliere?

Utilizzate la nostra guida all'acquisto per trovare il modello perfetto.

Un nuovo copripiumino può trasformare completamente l’aspetto della vostra camera da letto, ma ciò che contiene è altrettanto importante. Questa funzionale coperta è fondamentale per garantire un sonno riposante, ma con così tante opzioni di inserti per piumoni, può essere difficile sceglierne uno che soddisfi le vostre esigenze.

Gli inserti per piumone sono disponibili in diversi pesi e materiali, oltre che in un’ampia gamma di prezzi. Per aiutarvi a scegliere il miglior inserto per piumone, vi abbiamo illustrato tutti gli aspetti da considerare.

Come scegliere un copripiumino

Cercare la taglia giusta

Per trovare la misura migliore, assicuratevi che il piumino corrisponda alle dimensioni del materasso e del copripiumino. Se saltate questo passaggio, potreste ritrovarvi con porzioni di copripiumino che si staccano dall’inserto o che si raggrumano all’interno se questo è troppo grande per la fodera.

Scegliere il peso preferito (leggero, medio o pesante)

Come i piumini, anche gli inserti per piumone possono essere progettati per adattarsi alle preferenze di temperatura del dormiente, spesso misurate in base al peso. Gli inserti spessi e pesanti sono più caldi, mentre quelli leggeri e sottili sono più freschi. Le opzioni di peso medio sono ideali per essere utilizzate tutto l’anno.

Copripiumino letto

Scegliere l’imbottitura del piumone

Per una sensazione di morbidezza, prendete in considerazione inserti in fibra di seta. Gli inserti in piuma bianca e piumino (d’oca e d’anatra) sono i più popolari. Ma se volete qualcosa di vegano o ipoallergenico, potete cercare inserti realizzati con un’alternativa alla piuma che sia comunque soffice. Provate invece a cercare piumini in microfibra o in cotone. Per chi soffre di allergie o di eczemi, è possibile acquistare inserti ipoallergenici in lana, che assorbono l’umidità e regolano la temperatura.

Scegliete un design

I migliori inserti per piumone sono quelli che rimangono in posizione e non scivolano all’interno della coperta. Un’insidia comune degli inserti per piumone mal progettati è che non contengono lacci o ne hanno almeno quattro. È meglio trovare piumini con più lacci (soprattutto lungo i lati e agli angoli). In questo modo si evita che il piumone si sposti e sono molto più facili da inserire. Sebbene sia sempre possibile cucire occhielli e lacci nel piumone con nastri o lacci da scarpe (assicuratevi che siano lavabili in lavatrice) o acquistare fermi per piumoni, l’opzione più comoda è quella di acquistare piumoni già confezionati con lacci o linguette.

Noterete anche che un motivo a pieghe pizzicate è il tipo di piumone più comune. In generale, più il copripiumino è spesso, più sarà bello.

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tendenze 2022 per un piccolo bagno: splendide soluzioni

Come installare una luce per portico: consigli per illuminare l’esterno della casa

Leggi anche
Contentsads.com