Guida al rifacimento dei pensili da cucina: i pro e i contro

Se la vostra cucina è datata ma non volete sottoporla a una ristrutturazione costosa, provate il rifacimento dei pensili.

I mobili della cucina sono funzionali e allo stesso tempo una componente fondamentale dell’estetica generale, ma il rifacimento dei pensili è altrettanto importante. Con il passare degli anni, i mobili possono cadere in rovina, con colori sbiaditi o maniglie e cerniere malfunzionanti, e in men che non si dica la stanza più utilizzata può iniziare ad avere un aspetto fatiscente.

Se una ristrutturazione completa della cucina sembra troppo costosa o lunga, prendete in considerazione un rifacimento dei mobili. Si tratta di una miglioria a basso costo che può dare grandi vantaggi in termini di stile. Provate a rivestire i mobili esistenti con nuovi materiali, come il legno di superficie, il termofoil o il laminato, oppure aggiungete nuova ferramenta per dare nuova vita al fulcro della vostra casa. In alternativa, potreste addirittura verniciarli.

Che cos’è il rifacimento dei pensili?

Il refacing dei mobili sostituisce i pannelli di rivestimento del mobile per dare un nuovo aspetto alla cucina. Si tratta di rimuovere le ante e i frontali dei cassetti per applicare una nuova impiallacciatura sulla superficie esistente. Il refacing può anche comportare la sostituzione di ferramenta, come cerniere, maniglie e tiretti. L’aspetto positivo è che i contenitori dei mobili rimangono al loro posto, quindi non c’è bisogno di preoccuparsi delle dimensioni personalizzate o dei tempi di costruzione.

Al contrario, vengono riparati per abbinarli alle nuove ante o al materiale della superficie. I mobili rifoderati sembrano nuovi di zecca e conferiscono al vostro spazio un aspetto e una sensazione completamente nuovi.

Quanto costa il rifacimento dei mobili da cucina?

Il costo del rifacimento dei mobili da cucina è molto variabile, perché sono molti i fattori da considerare. Il costo finale dipende dai materiali utilizzati, dalla quantità e dalla disposizione dei mobili originali e dalla quantità di manodopera necessaria. Le riparazioni minori partono da 7.600 euro, ma un rifacimento importante può raggiungere i 23.310 euro.

vantaggi rifacimento dei pensili cucina

Perché questa forbice di prezzi? Una piccola ristrutturazione della cucina può riguardare solo alcuni armadietti, mentre una revisione importante può comportare la sostituzione di tutte le ante e i cassetti degli armadietti. Anche le impiallacciature in legno variano di prezzo a seconda della specie legnosa, mentre il laminato contemporaneo può creare un look moderno con sostituzioni di ferramenta a contrasto.

I vantaggi del rifacimento dei mobili della cucina

  • Meno costoso, lungo e dispendioso
  • Ampia varietà di stili
  • Nessuna costruzione importante e valore aggiunto della casa
  • Alternativa ecologica

Contro

  • Mantenimento del layout esistente
  • Potrebbe richiedere un’installazione professionale
  • Il refacing non sempre fa risparmiare
Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lavello cucina: come installare una valvola di immissione dell’aria

Come pulire la casa in modo green: soluzioni efficaci

Leggi anche
Contentsads.com