Home » Animali domestici » Perchè le tartarughe d’acqua puzzano: come coprire gli odori in casa

Perchè le tartarughe d’acqua puzzano: come coprire gli odori in casa

Iniziando subito con una premessa fondamentale, tra tutti gli animali che possiamo avere in casa, cibo a parte, le tartarughe sporcano più di tutte. Solitamente la vera causa è l’acqua della tartarughiera. Se vi state chiedendo perchè le tartarughe d’acqua puzzano e come liberarvi degli odori, questo articolo vi aiuterà.

Perchè le tartarughe d’acqua puzzano

Probabilmente l’acqua che è rimasta stagnante non è sufficientemente purificata, quindi unendo gli odori del cibo avanzato, le temperature calde dell’estate e il proliferare di batteri nell’acqua, creano di giorno in giorno quel molesto tanfo che in certi casi ricopre l’intera stanza. Immaginate poi che in quell’acqua stagnante ci sguazza senza pensiero la nostra tartaruga, ovviamente non è salutare .

Come coprire gli odori

Vi sono tartarughiere dotate di filtro, di regola un buon filtro risolve immediatamente questo problema, ma dopo un ampio utilizzo il sistema di filtraggio si ingorga e viene meno al suo dovere non riuscendo ad aspirare le sporcizie presenti; rischiando addirittura di danneggiare la pompa per via del sovraccarico di lavoro. Quindi è utile lavare il filtro o meglio cambiare le componenti filtranti. Tra questi materiali vi sono la zeolite, il carbone attivo, i cannolicchi, la lana filtro e la spugna filtro. Ciascuno di questi materiali ha la capacità di purificare o preservare la nitidezza dell’acqua.

Per chi non ha un filtro nel proprio acquario è costretto, come unico rimedio, svuotare tutto e pulire a mano la vasca; questo però è un procedimento che a lungo andare porterà stress e malattie alla nostra amica tartaruga, in quanto, essendo la tartarughiera il suo habitat, ogni cambio d’acqua è costretta a riabituarsi al nuovo ambiente, se pur l’acquario non cambia, ma per la tartaruga sembrerà dover cambiare casa ad ogni lavaggio e scombussolando, senza accorgercene, la sua vita.

Quindi il consiglio più utile che si può dare è quello di installare un filtro evitando altresì lo spreco di acqua ogni qual volta bisogna pulire a mano la vasca.

tartarughiera

Pulizia personale

Ovviamente un ambiente pulito è sempre consigliato, ma come ogni essere vivente su questa terra, le testuggini hanno bisogno di essere lavate. Talvolta è proprio il guscio ad emanare i cattivi odori che infestano un’intera stanza. Immaginate che su di essa si depositano la maggior parte dei batteri esistenti nell’acqua e dei residui di cibo che a lungo andare si decompongono con la susseguente puzza che ne deriva.

Inoltre uno dei maggiori rivali delle tartarughe lo si trova nel calcare che si sedimenta nelle aree di intersezione e favorendo la fuoriuscita di una patina che in seguito diventerà incrostazione.

Quindi il rimedio più efficace per togliere i cattivi odori è quello di pulire regolarmente il guscio della tartaruga; una spugna o meglio ancora uno spazzolino da denti per andare in profondità facendo attenzione a non eccedere nello spazzolare in quanto potrebbero farsi male o portare a irritare la pelle o addirittura procurargli infezioni. Utilizzando lo spazzolino si potrebbe anche aggiungere una piccola dose di dentifricio in quanto contiene elementi antibatterici e detergenti adatti al guscio, ma in assenza di essa si può utilizzare aceto bianco assicurandosi di non bagnare la pelle e la testa della tartaruga, ma solo il guscio.

Alimentazione

Alcuni alimenti possono essere la causa dei cattivi odori. Usare un alimento fresco come pesce o anche decongelato potrebbe essere una soluzione, successivamente si può integrare con dei vegetali.
I gamberetti, spesso mal suggeriti dai rivenditori, diventano in buona parte la causa dei cattivi odori dell’acqua perchè sminuzzandosi con estrema facilità danno origine alle scorie nell’acqua che marcendo finiscono per inquinare.

Nel pulire il guscio usare acqua con assenza di calcare, meglio acqua distillata. Per avere l’acqua pulita dotare la vasca di un buon filtro. Queste piccole accortezze renderanno la vita della tartaruga più felice e sana.

Leggi anche:

Scritto da redazione online

Cucina stile country chic: storia, colori e mobili per arredarla

Che pesci mettere nell’acquario acqua dolce: specie e consigli

Lascia una recensione

1000
  Sottoscrivi  
Notificami
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.