Come pulire il muro esterno di casa: pratici consigli

Una pulizia regolare facilita il lavoro, mantiene l'aspetto della casa e vi dà l'opportunità di verificare se ci sono riparazioni o problemi di manutenzione da affrontare.

Sapere come pulire il muro esterno di casa è molto importante. Spesso il fenomeno è abbastanza graduale da non essere notato, ma con il tempo le pareti esterne possono sporcarsi. Inquinamento, sporcizia, polvere, foglie, polline, muffa, ragnatele e cacche di uccelli o pipistrelli possono accumularsi e far sembrare le pareti vecchie e sporche.

La pulizia delle pareti esterne può sembrare un compito gravoso, ma l’ideale sarebbe occuparsene almeno una o due volte l’anno.

Una pulizia regolare facilita il lavoro, mantiene l’aspetto della casa e vi dà l’opportunità di verificare se ci sono riparazioni o problemi di manutenzione da affrontare. Le seguenti informazioni possono essere utilizzate per la pulizia di case in mattoni, muratura, pietra, cartongesso e rivestimento in vinile.

Come pulire il muro esterno di casa: pratici consigli

Idropulitrici ad alta pressione

Uno degli strumenti migliori per la pulizia delle pareti esterne è l’idropulitrice. L’uso di questa attrezzatura non solo vi farà risparmiare molta fatica eliminando lo sporco accumulato, ma vi farà anche risparmiare acqua e ridurre i prodotti chimici pericolosi che potreste altrimenti utilizzare. Se non disponete di un’idropulitrice, potete anche pensare di noleggiarla.

Prima di iniziare a pulire le pareti, verificate le restrizioni idriche imposte dal comune. Anche se la vostra zona consente l’accesso illimitato all’acqua per la pulizia, cercate sempre di fare attenzione alla quantità di acqua che utilizzate. Allo stesso modo, è necessario leggere le istruzioni e fare prima un test a campione su una parte poco visibile della parete, poiché le idropulitrici possono danneggiare la vernice, il legno e le finiture in mattoni.

come pulire il muro esterno di casa guida

Per evitare danni, non avvicinatevi a più di un metro dalla parete e muovete il tubo in avanti e indietro piuttosto che spruzzare direttamente su un punto. Se le pareti sono rivestite di cartongesso o vinile, fate attenzione a non dirigere l’acqua tra i rivestimenti, dove potrebbe rimanere intrappolata. Se dovete salire su una scala per pulire i piani più alti o le pareti più alte, fate molta attenzione, perché la pressione può facilmente spingervi all’indietro dalla scala.

Muffa e funghi

Se le pareti devono essere rimosse dalla muffa, provate a strofinare le aree interessate con acqua e borace. Anche la candeggina elimina la muffa, ma può essere aggressiva per voi e per l’ambiente. Se scegliete di usare la candeggina, indossate abiti vecchi, occhiali protettivi e dispositivi di respirazione. Innaffiate prima le piante vicine alle pareti per evitare che assorbano troppa candeggina. Se le vostre piante sono particolarmente sensibili, prendete in considerazione l’aggiunta di una piccola quantità di calcare in giardino per neutralizzare l’acidità della candeggina.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Redazione Online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come pulire il condizionatore di casa: una semplice guida

Come arredare una mansarda e trasformarla in un rifugio accogliente

Leggi anche
Contentsads.com