Decluttering: gli oggetti di cui sbarazzarsi a 20, 30 e 40 anni

Sbarazzarvi di questi oggetti vi permetterà di crescere in modo efficace con la vostra casa.

Ci sono molti fattori da considerare quando si fa decluttering e si valutano gli oggetti di cui sbarazzarsi; tra questi, le dimensioni dell’appartamento, l’estetica e il valore sentimentale. Tuttavia, ci sono anche altri fattori da considerare: l’età dell’arredamento e la vostra.

Decluttering: gli oggetti di cui sbarazzarsi a 20, 30 e 40 anni

A 20 anni: tutto ciò che è troppo adolescenziale

La parte più difficile del diventare giovani adulti è la parte adulta, ed è per questo che molti sono riluttanti a liberarsi di oggetti che ricordano l’adolescenza. Eliminare i mobili dell’infanzia e l’arredamento del dormitorio, come i pouf, i mini-frigoriferi e tutto ciò che grida “festa della confraternita”, può aiutarvi a lasciar andare una fase della vita e a passare a quella successiva.

Per quanto riguarda i poster appesi alle pareti, non è necessario buttarli via. Consigliamo di aggiungere semplicemente una cornice per dare alle opere d’arte un’atmosfera da galleria.

A 30 anni: oggetti di base che hanno visto giorni migliori

Ora che siete un po’ più grandi, è probabile che abbiate un budget più ampio da spendere in pezzi che vi piacciono davvero, ma che non potevate permettervi quando eravate più giovani. Consigliamo di dire addio ai mobili di base che si sono usurati nel corso degli anni. Ma forse, prima di buttarli, è il caso di provare il fai-da-te. In rete si trovano molti hack – soprattutto su TikTok – che possono essere utilizzati per dare un aspetto più fresco alla vecchia libreria IKEA.

oggetti di cui sbarazzarsi casa

Inoltre, gli oggetti della cucina non abbinati (che non sono intenzionali) dovrebbero essere eliminati per ridurre il disordine visivo. Semplificate le cose donando i piatti, le tazze o le posate spaiate e optando invece per set nuovi e scintillanti.

A 40 anni: aggiornare il materasso

Suggeriamo di abbandonare i pezzi più vecchi che avete da quando vi siete trasferiti nella vostra prima casa, tra cui il divano e il materasso ben usurato.

Con l’avanzare dell’età, un materasso di sostegno diventa ancora più necessario, oltre che un salvavita per la schiena. Quindi, se il vostro materasso ha visto giorni più comodi (la durata media di un materasso è di 10 anni), procuratevi un modello che vi garantisca un sonno sano.

Scritto da redazione online
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il colore migliore per verniciare il soffitto di casa

Il menu di mare perfetto? C’è una cosa alla quale non puoi rinunciare

Leggi anche
Contents.media